🔔🟠 Allerta ARANCIONE per oggi, martedì 17 novembre, su parte della Basilicata.
🔔🟡 Allerta GIALLA domani in sette regioni.
⛈💨 Avviso di condizioni meteorologiche avverse per piogge e temporali al Sud e venti forti su Emilia-Romagna, Umbria e Lazio.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, martedì 17 novembre, allerta arancione per rischio idrogeologico su parte della Basilicata. Valutata allerta gialla domani su alcuni bacini di Abruzzo, Campania e Molise, sui restanti settori della Basilicata e sull’intero territorio di Puglia, Calabria e Sicilia.

Precipitazioni:

– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Puglia meridionale e, specie nelle prime ore della giornata, sulla Campania meridionale e sui settori tirrenici di Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Calabria, Basilicata e Puglia, sulla Campania orientale e sui versanti adriatici di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati moderati;

– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Abruzzo e Molise, sulle Marche, sulla Sicilia e, limitatamente alle ore notturne, sul resto della Campania e sui settori più meridionali del Lazio, con quantitativi cumulati generalmente deboli, fino a puntualmente moderati sulla Sicilia centro-orientale.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile calo al Nord e sulle regioni centrali del versante tirrenico; massime in sensibile calo su Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata.

Venti: forti dai quadranti settentrionali su alto versante Adriatico, Appennino romagnolo e regioni centrali, con raffiche di burrasca su Toscana, Lazio centro-settentrionale, valli dell’Umbria esposte a settentrione, versanti orientali della Sardegna e localmente sui settori adriatici centrali, e rinforzi fino a burrasca forte sui crinali dell’Appennino romagnolo e centrale; localmente forti dai quadranti settentrionali su Liguria, Campania, Basilicata e settori centro-settentrionali e ionici della Puglia; forti sud-orientali sul resto della Puglia meridionale; forti dai quadranti occidentali sulla Sicilia, specie sui settori occidentali e meridionali dell’isola.

Mari: molto mossi il Mare e Canale di Sardegna, il Tirreno centro-meridionale, l’Adriatico, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio, fino a localmente agitati i settori ovest del Tirreno centro-meridionale e inizialmente il Mare e Canale di Sardegna.

Fonte: dipartimento protezione civile nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *