❄LE QUOTE DELLE NEVICATE❄

A cura di Lorenzo Colangelo, Andri Thana e Davide Casotti.
❄LE QUOTE DELLE NEVICATE❄
Buon pomeriggio a tutti e buona vigilia di Natale🎄. Come previsto già da diverso tempo, nelle prossime ore si verificherà un cambio radicale delle condizioni meteorologiche a scala europea che interesserà direttamente anche la nostra penisola.
Già da questa notte una saccatura di origine artico-marittima, con annesso fronte freddo, veicolerà verso il mediterraneo masse d’aria fredda in grado di favorire sia la formazione di una depressione che un abbassamento dei valori termici soprattutto su nord e versante Adriatico.
DOVE CADRÀ LA NEVE
Ai dati attuali riferiti al giorno di Natale, le prime nevicate si presenteranno a bassa quota al nord ad iniziare dal Triveneto (300/400mt), soprattutto in corrispondenza dell’arco alpino di nord est, con fenomeni di moderata entità, mentre sull’Emilia Romagna, in particolar modo sulle aree pedemontane, le precipitazioni potranno risultare nevose fino a 200/300 mt o giù di lì….
Nevicate anche sull’appennino ligure centro orientale e Toscana settentrionale, con limite neve dalla sera intorno ai 500metri.

Successivamente, nel giorno di santo Santo Stefano, i fenomeni nevosi trasleranno verso le regioni centro-meridionali a causa dello spostamento del minimo depressionario verso sud.
Le nevicate qui cadranno intorno i 500/600metri sui rilievi del medio versante Adriatico e sopra gli 800/1000 sull’Appennino meridionale.
Freddo in intensificazione soprattutto al centro nord, con venti moderati o forti a disporsi progressivamente da nord/nord-est su gran parte della penisola, ad esclusione delle estreme regioni meridionali dove insisterà il sud-ovest.
❄NUOVA FASE PERTURBATA❄
Dal 28 dicembre nuova fase perturbata a causa della discesa di un ramo del vortice polare verso l’Europa centro-occidentale.


Il profondo Vortice depressionario sarà in grado di condizionare il tempo anche sull’Italia, con nevicate in pianura al nord e piogge su gran parte delle regioni centro-meridionali.
In questa fase le correnti si disporranno dai quadranti sud-occidentali con conseguente aumento termico al centro-sud.
Per i dettagli ai prossimi aggiornamenti.😊

Please follow and like us:
0
20
Pin Share20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *