MONDO- DISASTRO AMBIENTALE IN SRI LANKA.

Un cargo carico di 25 tonnellate di acido nitrico, cosmetici ed altri prodotti velenosi, per più di mille container, è naufragato nelle scorse ore.

Nave mercantile affonda al largo dello Sri Lanka, si teme un disastro  ambientale - La Stampa

Oltre mille container, che trasportavano davvero un gran quantitativo di prodotti chimici velenosi, si sta riversando in queste ore nelle povere acque cristalline dello Sri Lanka, dando vita al peggior disastro ambientale della storia del Paese, come hanno dichiarato le autorità locali.

Le cause sono da ricercarsi in un incendio di vaste proporzioni che, per giorni, squadre della guardia costiera e dei vigili del fuoco del Paese hanno cercato di domare. Arrivato ad un certo punto, il cargo non ha retto più ed è affondato. Ora si temono non solo grandi perdite di acido nitrico, ma anche grossi quantitativi di carburanti e prodotti chimici altamente velenosi e dannosi per gli ecosistemi, in primis marini. In queste ore il Governo ha sospeso la pesca fino a 50 miglia dalla costa.

Sono state immediatamente attivate le misure d’emergenza per simili danni. Centinaia di pescherecci, soldati ed autorità locali sono impegnati a pulire la costa, assieme al tentativo di limitare, per quanto possibile, il danno alle acque marine. Ma sembra impossibile scongiurare il disastro che ormai, da diverse ore, è in atto.

Giacomo De Gregorio.

CINA: freddo e maltempo causano 21 vittime in montagna.

Le vittime partecipavano ad una gara di corsa in montagna.

Cina, maltempo sulla maratona: bilancio sale a 21 morti

Almeno 21 persone sono rimaste vittime di freddo e maltempo in Cina, durante una gara di corsa che si svolgeva nella foresta di pietra del Fiume Giallo, vicino la città di Baiyin, nella provincia del Gansu. I partecipanti in totale erano 172, di cui 151 sono stati soccorsi nelle scorse ore da diverse equipe di soccorritori e portati in ospedale, in 8 ricoverati per ipotermia e ferite varie.

” Verso Mezzogiorno, tra i 21 ed i 30 km, quindi in circa 11 km di percorso, il tratto degli ultrarunning è stato interessato da condizioni meteorologiche in rapido peggioramento, con pioggia, grandine e pioggia gelata. Venti forti si sono scatenati per diverso tempo, facendo crollare bruscamente la temperatura” ha spiegato Zhang Xuchen, sindaco della città di Baiyin. La gara è stata immediatamente interrotta subito dopo, dando inizio alle ricerche dei dispersi.

Giacomo De Gregorio.