Ultimi rovesci al sud poi esploderà la primavera 🌡️

Previsioni per oggi, Lunedì 01 Febbraio 2021, focus Italia.
Siamo arrivati a Febbraio, l’ultimo mese invernale e quest’anno inizia con i primi due giorni accompagnati da aria instabile e rovesci di pioggia in transito, soprattutto al centro sud, versante tirrenico, Corsica, Sardegna e Sicilia, causa correnti da sudovest sospinte da un minimo di bassa pressione sul mar ligure, come ci mostra la mappa meteociel. Altrove, a parte nevicate sulle Alpi, non mancheranno spazi soleggiati alternati a nuvolosità. Le temperature sono tutto sommato in linea con le medie del periodo. Con questo ho concluso e vi auguro una buona giornata e a risentirci.

A cura di Francesco Loparco

Piogge al sud peninsulare e sulle isole maggiori 🌩️🌦️

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania meridionale e settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Molise, Sardegna, settori costieri della Toscana centro-meridionale e resto del Sud, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati su Sardegna occidentale, Sicilia settentrionale e centro-meridionale e sulla Calabria ionica.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in locale sensibile diminuzione al Centro-Sud e sui settori dell’Alto Adriatico; massime in locale sensibile diminuzione su Piemonte e Lombardia.

Venti: forti dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia e settori appenninici della Calabria, con rinforzi di burrasca sulla Sardegna.

Mari: molto mossi i bacini occidentali e meridionali, localmente agitati Mare e Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e Tirreno meridionale.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

️⛈🌬 Temporali e vento di burrasca. 🟠Allerta ARANCIONE, domenica 31 gennaio, su Campania, Basilicata e Calabria
🟡🔔 Allerta GIALLA in 11 regioni

Una profonda area di bassa pressione, in transito sul nostro Paese, porterà nei prossimi giorni precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere temporalesco, in particolare sulle regioni peninsulari centro-meridionali, accompagnate da un deciso rinforzo della ventilazione, dai quadranti occidentali, specie sui settori tirrenici.

Precipitazioni:

  • da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia meridionale, Lazio sud-orientale, settori interni dell’Abruzzo meridionale, Molise centro-occidentale, Campania, Basilicata occidentale e settori tirrenici della Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati moderati, fino a puntualmente elevati su Campania, Basilicata tirrenica e settori tirrenici della Calabria settentrionale;
  • da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia sud-orientale, Veneto, Emilia-Romagna, Liguria di Levante, Toscana, settori montuosi delle Marche, Umbria, Puglia nord-occidentale e meridionale, Sicilia occidentale e settentrionale e nord-orientale, Sardegna centro-settentrionale e resto di Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo, Molise, Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Nevicate: nella prima parte della giornata oltre 1200 m su settori alpini di Veneto e Friuli Venezia Giulia e Appennino settentrionale, con apporti al suolo da deboli a moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in locale sensibile aumento sul Nord-Est e regioni centrali peninsulari; massime in sensibile diminuzione al Centro-Sud e sull’Emilia-Romagna.

Venti: inizialmente forti settentrionali su Liguria e Appennino centro-settentrionale, in attenuazione; forti, con raffiche di burrasca, dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia, settori tirrenici centro-meridionali e Appennino molisano e meridionale; forti meridionali sulla Puglia meridionale, in attenuazione.

Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, il Tirreno e lo Stretto di Sicilia; molto mossi i restanti bacini.

Fonte :dipartimento protezione civile nazionale

Piogge al nord e lungo il versante occidentale. Neve in montagna.

Previsioni meteo per sabato 30 gennaio 2021

Precipitazioni:

– dal pomeriggio sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria ed alta Toscana, con quantitativi cumulati moderati;

– dal pomeriggio/sera, da isolate a sparse, sulle restanti zone del Nord e della Toscana, e su Umbria, Marche, Sardegna occidentale, Lazio, Campania, settori occidentali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: dal pomeriggio oltre i 1000-1400 m sulle regioni settentrionali, in discesa in serata fin verso i 600-800 m, con apporti al suolo moderati, abbondanti su settori alpini della Valle d’Aosta.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: senza variazioni di rilievo.

Venti: inizialmente forti dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia e Calabria, in temporanea attenuazione; dal pomeriggio tendenti a localmente forti meridionali sulle regioni del Centro-Sud e sull’Appennino emiliano-romagnolo.

Mari: localmente agitati il Tirreno centro-meridionale e lo Ionio meridionale, in temporanea attenuazione; molto mossi i restanti bacini occidentali, tendenti nuovamente ad agitati in serata.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

Previsioni meteo per giovedì 28 gennaio 2021

Precipitazioni: isolate nella prima parte delle giornata, localmente anche a carattere di rovescio, sui versanti occidentali della Sardegna, su quelli settentrionali ed occidentali della Sicilia e, dal pomeriggio/sera, su alta Toscana, settori costieri di Lazio meridionale e Campania e sui settori costieri tirrenici di Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al di sopra dei 1200-1400 m in rialzo fino a 1600-1800 m sulla Valle d’Aosta e sui settori alpini di Piemonte e Lombardia e Alto Adige, con apporti al suolo da deboli a moderati, fino ad abbondanti sulle zone di confine della Valle d’Aosta..

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile rialzo sui settori alpini e su Toscana e Liguria; valori ancora generalmente bassi o molto bassi su tutte le regioni peninsulari del Centro-Nord e sul Campania e Basilicata.

Venti: forti occidentali sulla Sardegna, con raffiche di burrasca sui settori settentrionali e rinforzi di burrasca forte sui rilievi; tendenti a localmente forti nord-occidentali sui settori occidentali e meridionali della Sicilia; forti nord-occidentali sul Piemonte e settori alpini centro-occidentali.

Mari: molto mossi il Mare e il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia; tendenti a molto mossi dal pomeriggio-sera il Tirreno centrale, fino ad agitato nel settore prospiciente le Bocche di Bonifacio, il Tirreno meridionale.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

Gli ultimi effetti dell’aria artica❄️

Previsioni per oggi, Mercoledì 27 Gennaio 2021, focus Italia.
Aria artica che sta producendo ancora effetti al sud in termini di neve, vento e piogge; la neve ha fatto la sua comparsa tra Molise, subappennino dauno e Gargano, con accumuli nevosi di una certa importanza, anche sui 20 cm, mentre altrove le piogge, la gragnola e il vento la fanno da padrone.

Nel pomeriggio poi precipitazioni tra Sardegna e Sicilia e nevicate sulle Alpi di confine, con interessamento delle Alpi piemontesi e valle d’Aosta. Temperature pienamente invernali. Con questo vi saluto e vi auguro una buona giornata e a risentirci 😉
Mappa: moloch.it.

Freddo e locali nevicate sui rilievi della Puglia, Calabria Sicilia e sulle zone alpine❄️

Precipitazioni:

– isolate, anche a carattere di breve rovescio, sui settori costieri adriatici della Puglia, con quantitativi cumulati deboli;

– sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sui versanti occidentali della Sardegna, in estensione dal pomeriggio-sera alla Sicilia e alla Calabria meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati sulla Sicilia occidentale, generalmente deboli altrove.

Nevicate: al di sopra dei 300-600 m nella prima parte della giornata sui rilievi della Puglia centro-settentrionale, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 700-900 m nella seconda parte della giornata sui rilievi della Sicilia nord-orientale e della Calabria meridionale, con apporti al suolo deboli; sulla Valle d’Aosta, sui settori alpini di Piemonte centro-settentrionale e Lombardia e sull’Alto Adige, specie nella seconda parte della giornata, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti sulle zone di confine della Valle d’Aosta.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in generale calo al Centro-Sud, anche sensibile su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, con valori bassi su tutte le regioni peninsulari del Centro-Nord, sulla Campania e nelle zone interne delle restanti regioni meridionali.

Venti: inizialmente forti nord-occidentali su Puglia centro-meridionale, settori ionici della Calabria centro-settentrionale e settori occidentali e meridionali della Sicilia, con raffiche di burrasca sulla Puglia meridionale, tendenti ad attenuazione; localmente forti dai quadranti occidentali sulla Sardegna, con rinforzi di burrasca da nord-ovest sui rilievi; da forti a burrasca nord-occidentali sui settori alpini, con raffiche di Foehn nelle valli.

Mari: molto mosso, fino ad agitato al largo, lo Ionio; molto mossi il Mare e il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, l’Adriatico meridionale e il Tirreno meridionale.

Neve sui rilievi del centro sud fino a quote di collina ❄️

Precipitazioni:

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici di Sicilia centro-orientale e Calabria centro-meridionale, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di breve rovescio, sul resto di Calabria e Sicilia e su versanti orientali dell’Abruzzo, Molise centro-orientale, Basilicata e Puglia, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al di sopra dei 300-500 m su versanti orientali dell’Abruzzo, Molise centro-orientale, Campania nord-orientale e settori settentrionali di Basilicata e Puglia, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 600-800 m sul resto della Puglia e su Basilicata centrale e Campania meridionale, con apporti al suolo deboli; al di sopra dei 1200-1400 m, tendente a calare fino ai 700-1000 m in fase di esaurimento dei fenomeni, sulla Basilicata meridionale e su Calabria e Sicilia, con apporti al suolo deboli, fino a moderati alle quote superiori del versante tirrenico siciliano e calabrese.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile calo sulle regioni centrali, e nei valori serali anche al meridione, con valori bassi al Nord e sulle regioni centrali della penisola.

Venti: forti nord-occidentali su Lazio, Abruzzo, Sardegna, Molise e regioni meridionali, con raffiche di burrasca sui relativi settori appenninici e su coste molisane, Puglia, coste e rilievi della Sicilia, settori ionici della Calabria e rilievi della Sardegna, fino a burrasca forte su Puglia centro-meridionale e settori ionici della Calabria centro-settentrionale; forti di Foehn sui settori alpini, tendenti ad attenuazione.

Mari: agitati il Mare e il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, l’Adriatico meridionale e lo Ionio, molto mossi il Tirreno meridionale, il Tirreno centrale al largo e l’Adriatico meridionale.

Fonte:dipartimento protezione civile nazionale

Perturbazioni atlantiche sull’Italia

Previsioni per oggi, Giovedì 21 Gennaio 2021, focus Italia.
Perturbazioni atlantiche da ovest e come accade in questi casi, le aree maggiormente interessate dai fenomeni nevosi e piovosi, sono la Liguria, Sardegna, Corsica, Lombardia, Emilia occidentale, alto Piemonte, alta Lombardia, Trentino, alto Veneto, alto Friuli; il resto delle regioni rimarrà a secco, causa correnti di libeccio da sudovest, che in discesa dalle Alpi e Appennini, seccano l’aria, anche se le nuvole non mancheranno e il vento sarà in rinforzo, con raffiche di 45-50 km/hr entro la giornata di Sabato.

Le temperature come è normale in queste situazioni, sono in aumento, ma sembra un aumento effimero, che entro la giornata di Domenica, ritorneranno nelle medie del periodo. Con questo vi saluto e vi auguro una buona giornata e a risentirci 😊
Mappe: moloch.it

A cura di Francesco Loparco

Previsioni meteo per giovedì 21 gennaio 2021

Precipitazioni:

  • da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria centro-orientale, Toscana settentrionale ed Appennino emiliano, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
  • da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o breve temporale, su pianura emiliana, Triveneto, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Sardegna, resto di Toscana, su Umbria occidentale e meridionale, Lazio, Campania e settori occidentali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati, in particolare su Sardegna occidentale, zone alpine di Piemonte e Lombardia, su Trentino, Toscana centrale e settori tra Lazio meridionale, Campania settentrionale, Abruzzo sud-occidentale e Molise occidentale.

Nevicate: nelle prime ore della giornata al di sopra dei 300-600 m su Piemonte meridionale e versante padano dell’entroterra ligure con apporti da daboli e moderati e quota neve in progressivo rialzo già dalla mattinata; mediamente al di sopra degli 800-1000 m su tutti i settori alpini e prealpini con apporti al suolo da moderati a puntualmente abbondanti e quota neve in rialzo dal pomeriggio.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in generale aumento localmente anche sensibile al Centro-Sud e sui settori alpini.

Venti: forti dai quadranti meridionali su Sicilia, Sardegna, Calabria, Basilicata, Puglia, su tutti i restanti settori costieri del Centro-Sud e localmente sulle aree appenniniche.

Mari: molto mossi i bacini occidentali e meridionali.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale