Articolo previsionale 26/08/2020.

Piemonte-VDA-Lombardia-Triveneto.

Buonasera a tutti! Nella giornata odierna l’alta pressione Afro-Azzorriana è presente sulle nostre regioni, garanzia di un tempo stabile e asciutto (al più innocue nubi in transito). L’alta pressione nella giornata di domani inizierà a mostrare i primi segni di cedimento. Avremo ancora tempo buono ma con primi segnali di un imminente peggioramento.

Situazione meteo giovedì 27/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci per la giornata di domani. La giornata trascorrerà con tempo tutto sommato buono. Al cielo sereno si alterneranno però annuvolamenti irregolari specie su Alpi settentrionali, Lombardia e Triveneto. Lo sviluppo di qualche rovescio o isolato temporale non è escluso nel pomeriggio/sera sui rilievi Alpini/Prealpini centro-orientali, tra fine giornata e inizio notte successiva anche tra Prealpi e alta pianura della Lombardia occidentale. Temperature massime in genere comprese tra 30-33°C alle basse quote, mite gradevole in montagna.

Nella giornata di venerdì una saccatura Atlantica accompagnata da aria più fredda sarà in discesa verso il Mediterraneo e si avvicinerà quindi alle nostre regioni. Primi rovesci e temporali (pre-frontali), irregolari ma anche intensi, potranno interessare soprattutto tra pomeriggio e sera (primi fenomeni non esclusi già al mattino su Alpi/Prealpi centro-orientali) i rilievi Alpini/Prealpini con possibile coinvolgimento dei settori di pianura adiacenti specie a nord del Po (più occasionali ma non esclusi su basso Piemonte, Lombardia più meridionale e basso Veneto occidentale). Sabato giungerà la perturbazione vera e propria responsabile di rovesci e temporali, spesso di forte intensità e con locali nubifragi, in transito nel corso della giornata sia sui rilievi ma con il coinvolgimento anche della pianura. Il maltempo potrà poi proseguire anche domenica con nuove piogge e rovesci/temporali e rischio ancora di fenomeni intensi. La situazione sarà da tenere d’occhio data la forza dei fenomeni. Seguiremo l’evoluzione.

Previsioni meteo per domani, mercoledì 26 agosto 2020

Previsioni meteo per domani, mercoledì 20 agosto 2020

Precipitazioni: nessun fenomeno significativo.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in generale rialzo, anche sensibile sulle regioni del medio e basso versante adriatico, con valori localmente elevati sulla Pianura Padana e sulle zone pianeggianti interne del Centro-Sud.

Venti: inizialmente forti settentrionali in serata sulla Puglia meridionale, in rapida attenuazione; forti occidentali sulle Bocche di Bonifacio.

Mari: localmente molto mosso lo Ionio al largo; tendenti a localmente molto mossi il Mar Ligure al largo i bacini prospicienti Bocche di Bonifacio.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

Articolo previsionale 25/08/2020.

Piemonte-VDA-Lombardia-Triveneto.

Buonasera a tutti! Nella giornata odierna l’alta pressione Afro-Azzorriana si sta espandendo sulle nostre regioni, garanzia di un miglioramento del tempo dopo la fase temporalesca dei giorni scorsi. L’alta pressione insisterà anche nella giornata di domani rinforzandosi.

Situazione meteo mercoledì 26/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci per la giornata di mercoledì. La giornata trascorrerà con tempo asciutto ovunque e con cielo al più disturbato da innocue nubi alte (stratificazioni) irregolari in transito. Qualche cumulo sparso sarà possibile sui rilievi Alpini/Prealpini. Temperature massime in rialzo e in genere comprese tea 30-32°C alle basse quote, mite gradevole montagna.

Giovedì l’alta pressione Afro-Azzorriana insisterà sulle nostre regioni con tempo dunque in prevalenza stabile e soleggiato anche se con primi segnali di cedimento associati a un pó di instabilità sui rilievi Alpini/Prealpini centro-orientali con qualche primo rovescio o temporale tra pomeriggio e sera. Caldo alle basse quote ma senza particolari eccessi. Confermato il guasto più marcato atteso nel fine settimana ad opera di una saccatura Atlantica accompagnata da aria più fresca in discesa verso il Mediterraneo. Primi rovesci e temporali anche intensi venerdì specie nel pomeriggio/sera da ovest verso est sui rilievi e sulla pianura specie medio-alta in attesa di un sabato caratterizzato da marcato maltempo con nuovi rovesci e temporali anche forti in transito da ovest verso est, più diffusi e abbondanti probabilmente su rilievi, medio-alta pianura e Friuli ma qualche rovescio/temporale sarà in arrivo anche sulle restanti aree. Possibili precipitazioni poi anche domenica. Seguiremo l’evoluzione, i dettagli sono ancora da valutare.

Articolo previsionale 24/08/2020.

Piemonte-VDA-Lombardia-Triveneto.

Buonasera a tutti! Con la giornata odierna termina la fase instabile sulle nostre regioni ad opera di correnti Atlantiche. Nella giornata di domani l’alta pressione Afro-Azzorriana rimonterà sulle nostre regioni, non particolarmente forte ma abbastanza per garantire un miglioramento del tempo.

Situazione meteo martedì 25/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci domani. La giornata trascorrerà con tempo asciutto ovunque (al più residui rovesci notturni sulle zone nei pressi dell’alto Adriatico) e con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso salvo maggiori addensamenti irregolari possibili specie su rilievi Alpini/Prealpini e aree limitrofe ma generalmente innocui. Temperature massime in genere non oltre 28-30°C alle basse quote, fresco gradevole montagna.

Mercoledì e giovedì l’alta pressione Afro-Azzorriana insisterà sulle nostre regioni con tempo dunque in prevalenza stabile e soleggiato, al più un pó di nubi innocue e irregolari in transito. Rialzo termico (sì caldo alle basse quote ma senza particolari eccessi). I modelli insistono (ormai si va verso la definitiva conferma) per un guasto più marcato nel weekend ad opera di una saccatura Atlantica accompagnata da aria più fresca in discesa verso il Mediterraneo. Ad oggi pare che potremo assistere alle prime precipitazioni, spesso a carattere di rovescio/temporale anche di forte intensità, nella giornata di venerdì in attesa di un weekend caratterizzato da maltempo marcato e anche piuttosto diffuso tra sabato e domenica su tutte e sei le regioni. Seguiremo l’evoluzione di questa interessante situazione, i dettagli sono ancora da valutare.

Articolo previsionale nord Italia 23/08/2020.

Buonasera a tutti! Nella giornata odierna l’alta pressione ha ceduto il posto a correnti fresche/instabili Atlantiche sulle nostre regioni. Dopo l’attesa instabilità della giornata odierna (soprattutto verso est) che sta mettendo fine alla fase calda Africana, nella giornata di domani rimarremo sotto l’influenza di correnti instabili responsabili di nuovi fenomeni irregolari.

Situazione meteo lunedì 24/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci domani. Sarà il tempo variabile/instabile a fare la voce grossa. Nella notte possibilità di qualche piovasco sulla pianura in esaurimento ad inizio mattina. Nelle ore pomeridiane avremo nuova instabilità con rovesci irregolari e qualche temporale su Alpi/Prealpi (soprattutto centro-orientali ma possibili anche sulle restanti zone, più diffusi tra sud-ovest Piemonte e ovest Liguria) e Appennino in possibile locale sconfinamento alle aree costiere Liguri. Tra pomeriggio e sera possibilità di rovesci e temporali anche in pianura specie su centro-est Lombardia, Emilia e Triveneto, tra sera e inizio notte successiva anche sulla Romagna. In caso di temporale saranno nuovamente possibili un pó ovunque fenomeni anche forti. Miglioramento in serata su Alpi, Prealpi e Liguria, altrove nella notte su martedì. Temperature massime non oltre 28-30°C alle basse quote.

A partire da martedì l’alta pressione rimonterà da ovest sulle nostre regioni divenendo più forte poi mercoledì e giovedì. Spazio quindi ad un miglioramento del tempo e con rialzo termico soprattutto mercoledì e giovedì (caldo senza eccessi). I modelli intravedono poi per il weekend (a partire da venerdì) la possibilità di un peggioramento più marcato ad opera di una saccatura Atlantica accompagnata da aria più fresca. Ad oggi pare che potremo assistere a piogge e rovesci/temporali numerosi, intensi e a più riprese con annesso calo termico. Con un peggioramento del genere, se confermato, si potrà parlare di rottura dell’estate. Seguiremo l’evoluzione di questa interessante situazione, per il momento non si può scendere troppo nei dettagli.

Articolo previsionale nord Italia 22/08/2020.

Buonasera a tutti! Nella giornata odierna l’alta pressione sta iniziando a scricchiolare sulle nostre regioni, seppur ancora in un contesto tutto sommato buono e decisamente caldo alle basse quote. Un primo impulso temporalesco (pre-frontale) sta interessando Alpi/Prealpi orientali dopo aver interessato l’alta Lombardia. Nella giornata di domani assisteremo ad un maggior cedimento dell’alta pressione sotto la spinta di un fronte Atlantico.

Situazione meteo domenica 23/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci domani. Avremo un tempo via via più instabile e in particolare nel corso delle ore pomeridiane (ma locali già a fine mattina) avremo rovesci e temporali sui settori Alpini/Prealpini specie di Lombardia e Triveneto (occasionali/isolati sul resto di Alpi/Prealpi) che si porteranno tra pomeriggio e sera sulla pianura Lombarda nonché sul resto di Veneto e Friuli, qualche fenomeno non escluso sull’Emilia settentrionale e sul Piemonte meridionale. Nel pomeriggio qualche isolato piovasco o temporale non è da escludere anche sulla Liguria specie interna e sulle zone Appenniniche dell’Emilia occidentale. Prestare attenzione in caso di temporale alla possibilità piuttosto concreta di eventi anche forti con grandinate e raffiche di vento. Tendenza a momentaneo miglioramento in serata sui rilievi Alpini/Prealpini e aree limitrofe. Calo termico rispetto alla giornata di sabato, massime alle basse quote comprese tra 29-32°C seppur con afa alle basse quote prima del peggioramento.

L’instabilità proseguirà poi anche lunedì con un nuovo impulso instabile che entrerà in azione. Dopo qualche fenomeno possibile nella notte sulla pianura centrale, nel corso della giornata avremo la possibilità di nuovi rovesci/temporali irregolari specie su Alpi, Prealpi, Appennino, est Lombardia, Emilia Romagna e Triveneto. Ulteriore calo termico. Da martedì possibile rimonta dell’alta pressione Azzorriana ma non sembra durare molto. Seguiremo l’evoluzione.

Articolo previsionale nord Italia 21/08/2020.

Buonasera a tutti e benvenuti al consueto articolo previsionale! Nella giornata odierna l’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni. A parte qualche nuvola innocua di passaggio specie sui rilievi, la giornata sta trascorrendo tranquilla e con anche temperature decisamente calde alle basse quote. Nella giornata di domani infiltrazioni fresche/instabili Atlantiche inizieranno a dare fastidio all’alta pressione. Avremo quindi un primo impulso temporalesco ma solo su alcune zone e in un contesto ancora tutto sommato buono e caldo.

Situazione meteo sabato 22/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci domani. La giornata trascorrerà con un tempo tutto sommato buono ma con instabilità via via in aumento sui rilievi Alpini e Prealpini. Già al mattino potremo avere qualche primo rovescio o temporale su Valle d’Aosta, nord Piemonte e NO Lombardia. Nel corso delle ore pomeridiane-serali avremo poi la possibilità di una passata di rovesci/temporali sulle Alpi (soprattutto centro-orientali) e sulle Prealpi con fenomeni irregolari ma localmente anche intensi e accompagnati da grandine e raffiche di vento. Sul resto del nord il tempo rimarrà asciutto, al più qualche occasionale temporale sulle aree di pianura adiacenti alle Prealpi (dubbio innesco). Miglioramento dal tardo pomeriggio sul nordovest in estensione verso est tra sera e notte successiva. Temperature massime ancora calde e comprese in genere tra 31-34°C alle basse quote, qualcosa in meno sue aree costiere e qualcosa in più sulla bassa pianura centro-occidentale (fino ai 35-36°C). Mite in montagna. Calo termico nelle zone in cui giungeranno precipitazioni.

Nella giornata di domenica assisteremo ad un nuovo impulso instabile e, specie nelle ore pomeridiane-serali, rovesci e temporali potranno interessare nuovamente i settori Alpini centro-orientali (occasionali su quelli occidentali) e Prealpini ma stavolta con possibile coinvolgimento della pianura specie centro-orientale e dell’entroterra Ligure. Instabilità sarà poi possibile anche nel corso di lunedì con rovesci/temporali irregolari sulle nostre regioni. Calo termico da domenica.

Articolo previsionale nord Italia 20/08/2020.

Buonasera a tutti e benvenuti al consueto articolo previsionale! Nella giornata odierna l’alta pressione si è nettamente rinforzata sulle nostre regioni. A parte qualche nuvola innocua di passaggio specie sui rilievi, la giornata sta trascorrendo tranquilla e con anche un aumento del caldo (oltre i 30°C alle basse quote per il momento senza troppi eccessi). Nella giornata di domani l’alta pressione, come si nota dalla mappa sotto, sarà ancora ben presente con un’ulteriore lieve intensificazione del caldo a causa della risalita di aria calda Africana.

Situazione meteo venerdì 21/08.

Vediamo quindi insieme cosa aspettarci per la giornata di domani. Non molto da dire, la giornata trascorrerà con tempo stabile e cielo in prevalenza sereno, al più avremo qualche addensamento locale a ridosso dei rilievi. Qualche possibilità di locali rovesci pomeridiani-serali c’è sui rilievi Alpini ma di dubbio innesco e in un contesto di tempo buono. Temperature massime comprese in genere tra 30-33°C alle basse quote, qualcosa in meno sue aree costiere e qualcosa in più sulla bassa pianura centro-occidentale (fino ai 34-35°C). Mite in montagna.

Nel weekend infiltrazioni instabili Atlantiche inizieranno ad insidiare l’alta pressione con conseguenti disturbi temporaleschi nelle ore pomeridiane-serali, specie su Alpi e Prealpi ma tra domenica sera e la notte su lunedì possibili anche sul resto del nord. Dati i contrasti termici sarà lecito aspettarsi dei temporali anche molto forti localmente, sia sabato sui settori Alpini e Prealpini e sia domenica poi anche sulle restanti zone del nord (ovviamente seguiremo la situazione nei prossimi aggiornamenti). Per quanto riguarda il caldo, avremo un sabato molto caldo e in particolare su bassa pianura centro-occidentale potremo andare fino ai 35-37°C, altrove alle basse quote non oltre i 31-33°C. Possibile calo termico invece da domenica. Seguiremo l’evoluzione.

Articolo previsionale nord Italia 19/08/2020.

Buonasera a tutti e benvenuti al consueto articolo previsionale! Nella giornata odierna l’alta pressione si sta espandendo sulle nostre regioni mettendo fine alla fase instabile. A parte qualche nuvola innocua di passaggio, la giornata sta trascorrendo tranquilla e con anche un caldo non esagerato alle basse quote. Nella giornata di domani l’alta pressione tenderà a rinforzarsi ulteriormente e la presenza di un profondo vortice depressionario ad ovest del Regno Unito (lo si nota bene dalla mappa sotto) non farà altro che causare una graduale risalita di aria calda dal nord Africa direttamente sulla nostra penisola con conseguente aumento del caldo.

Situazione meteo giovedì 20/08.

Vediamo insieme cosa aspettarci per la giornata di domani. Non molto da dire, la giornata trascorrerà con tempo stabile e cielo in prevalenza sereno, al più avremo qualche addensamento locale a ridosso dei rilievi. Qualche possibilità di locali rovesci pomeridiani c’è sui rilievi Alpini, specie più alti, orientali ma di dubbio innesco e in un contesto di tempo buono. Temperature massime comprese in genere tra 30-32°C alle basse quote, qualcosa in meno sue aree costiere e qualcosa in Emilia (fino ai 34°C in pianura). Mite gradevole in montagna.

La giornata di venerdì sarà poi simile a domani con alta pressione ben presente, sole prevalente e caldo in ulteriore lieve aumento. Anche il weekend sarà caratterizzato da tempo tutto sommato buono ma infiltrazioni instabili Atlantiche potranno iniziare ad insidiare l’alta pressione con conseguenti disturbi temporaleschi nelle ore pomeridiane-serali, sabato specie su Alpi e Prealpi ma domenica possibili anche in pianura (situazione da valutare). Per quanto riguarda il caldo in arrivo, il grosso rimarrà al centro-sud ma lo avvertiremo anche sulle nostre regioni soprattutto venerdì e sabato (fase clou della risalita Africana sulle nostre regioni). Saranno bassa pianura centrale ed Emilia Romagna ad avere le temperature più alte (alle basse quote fino ai 35-37°C), altrove alle basse quote in genere non oltre i 32-34°C. Possibile calo termico da domenica. Seguiremo ovviamente l’evoluzione nei prossimi aggiornamenti.

Articolo previsionale nord Italia 18/08/2020.

Buonasera a tutti! Ci troviamo nell’ultima giornata di questa fase instabile che ci sta interessando da qualche giorno. Mentre vi sto scrivendo sono ancora in atto dei rovesci/temporali isolati su Alpi/Prealpi centro-orientali e Appennino.

Come si nota bene nella mappa sotto, domani l’alta pressione tenderà a rimontare sulle nostre regioni e, seppur per il momento ancora non particolarmente forte, garantirà un netto miglioramento con al più residui e locali disturbi.

Situazione meteo mercoledì 19/08.

Vediamo insieme cosa aspettarci per la giornata di domani. Non molto da dire, la giornata trascorrerà con tempo tutto sommato stabile e anche soleggiato con cielo sereno alternato a innocue nubi in transito.

Non mancherà tuttavia la possibilità di locali rovesci, specie tra notte e inizio mattina su Prealpi centro-orientali, pianura Lombarda orientale e Veneta occidentale ed Emilia orientale, poi nel pomeriggio isolati in sviluppo su Appennino e rilievi Veneti-Friulani (di dubbio innesco e in un contesto di tempo buono).

Temperature massime comprese in genere tra 28-30°C alle basse quote, qualcosa lievemente in più sulla bassa pianura centrale (tra sud Lombardia ed Emilia).

Giovedì e venerdì saranno due giornate caratterizzate da sole prevalente un pó ovunque e da caldo in aumento a causa dell’ulteriore rinforzo dell’alta pressione Africana.

Anche il weekend sarà caratterizzato da tempo tutto sommato bello e, specie sabato, caldo ma infiltrazioni instabili Atlantiche potranno iniziare ad insidiare l’alta pressione con conseguenti disturbi temporaleschi nelle ore pomeridiane-serali, specie su Alpi e Prealpi ma domenica ad oggi possibili anche in pianura (tutto sarà più chiaro nei prossimi giorni). Avremo quindi a che fare con una fase calda a causa della risalita di aria calda Africana. Il grosso del caldo rimarrà al centro-sud ma lo avvertiremo anche sulle nostre regioni, soprattutto da giovedì e con fase clou venerdì e sabato. Saranno bassa pianura centrale ed Emilia Romagna ad avere le temperature più alte (alle basse quote fino ai 35-37°C venerdì e sabato), altrove alle basse quote non oltre i 31-33°C. Possibile calo termico da domenica. Seguiremo l’evoluzione.

Sconti moda Visualizza Bestseller in Musica Digitale

Articolo previsionale nord Italia 17/08/2020.

Buonasera a tutti! Prosegue questa fase più instabile sulle nostre ad opera di correnti Atlantiche che danno fastidio all’alta pressione. Di conseguenza abbiamo lo sviluppo di rovesci e soprattutto temporali irregolari ma anche intensi localmente. Stessa situazione la avremo nella giornata di domani, che sarà l’ultima instabile. L’alta pressione tenderà infatti a rimontare poi da mercoledì.

Situazione mmeteo 18/08.

Vediamo insieme cosa aspettarci per la giornata di domani….con nuova previsione piuttosto complicata (come spesso accade in queste situazioni di instabilità irregolare) ma proviamo ad inquadrare la situazione. Nella notte avremo tempo generalmente asciutto seppur qualche rovescio o temporale non sono da escludere (residui) sulla paunura Lombarda-Veneta specie bassa, di dubbio innesco diciamo. Fenomeni comunque in esaurimento entro inizio mattina. A partire da fine mattina e poi soprattutto tra pomeriggio e sera potremo assistere allo sviluppo di nuovi rovesci irregolari localmente anche a carattere di temporale anche intenso sui settori Alpini/Prealpini centro-orientali (dunque centro-est Lombardia e Triveneto) con possibile locale coinvolgimento della pianura Lombarda orientale e del resto di Veneto e Friuli, occasionalmente sull’Emilia nord-orientale; qualche isolato rovescio o temporale saranno possibili nel pomeriggio anche in Appennino, molto sporadici sulle Alpi occidentali. Sulle zone del nord non citate giornata asciutta, al più qualche nube irregolare in transito. I fenomeni tenderanno ad esaurirsi un pó ovunque tra sera e notte successiva. Temperature massime comprese tra 30-32°C alle basse quote, qualcosa in meno sul Triveneto.

Come anticipato all’inizio, da mercoledì l’alta pressione rimonterà da ovest garantendo un proseguo di settimana in prevalenza stabile, soleggiato e con caldo in aumento (saremo tuttavia ai margini del grosso della risalita di aria calda Africana). Possibilità di qualche disturbo temporalesco nel weekend a partire da Alpi e Prealpi, tutto ancora da valutare.

Per stasera è tutto.

Aggiornamento meteo nord Italia 16/08/2020.

Buonasera a tutti! Le nostre regioni si trovano contese tra l’alta pressione e le correnti instabili Atlantiche tendono a divenire via via più minacciose. Ne abbiamo avuto un esempio e localmente lo abbiamo tuttora nella giornata odierna con rovesci e soprattutto temporali anche forti che hanno colpito tra la scorsa notte e stamattina presto nord Piemonte e NO Lombardia.

Tra il pomeriggio e queste prime ore serali nuovi rovesci e temporali isolati ma anche forti hanno interessato le Alpi occidentali e orientali, l’Appennino e le aree limitrofe e localmente la pianura Piemontese.

Situazione meteo 17/08.

Vediamo cosa aspettarci per domani, premettendo che non si tratta di una previsione molto facile come spesso accade in caso di instabilità prettamente temporalesca (ovviamente seguiremo la situazione in tempo reale e se ci sono novità ci aggiorniamo). Già tra notte e mattina avremo a che fare con rovesci e temporali irregolari ma anche intensi su Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale e orientale, Liguria centro-orientale e ovest Lombardia, qualche fenomeno possibile in estensione verso est sul resto di Alpi e Prealpi.

Asciutto sul resto del nord. Instabilità che si rinnoverà poi tra pomeriggio e sera con rovesci e locali temporali sui rilievi soprattutto Alpini e Prealpini (occasionali in Appennino) con coinvolgimento tardo pomeridiano-serale delle aree di paunura limitrofe ad Alpi e Prealpi e a nord del Po. Temperature massime comprese tra 28-30°C alle basse quote, qualcosa in più sulla bassa pianura centrale.

Instabilità poi attesa anche martedì con rovesci e temporali nel corso della giornata specie su Alpi e settori centro-orientali (dettagli ancora da valutare bene, lo faremo senz’altro domani sera). Da mercoledì potrebbe invece rimontare l’alta pressione con annesso tempo più stabile.

Per stasera e tutto. Ci aggiorniamo domani a instabilità in corso.

Aggiornamento meteo nord Italia 15/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti e buon Ferragosto! L’alta pressione nella giornata odierna si rinforzerà lievemente sulle nostre regioni e avremo un tempo in prevalenza stabile, soleggiato e anche caldo. Saranno meno rispetto ai giorni scorsi i disturbi temporaleschi anche se localmente non mancheranno.

Situazione meteo 15/08.

Nelle prossime ore sarà quindi il cielo sereno o poco nuvoloso a prevalere. Un pó di nubi alte (stratificazioni) potranno interessare stamattina l’estremo nordest ma in allontamento nel pomeriggio.

Nel corso della giornata e in particolare nelle ore pomeridiane-serali addensamenti cumuliformi saranno possibili sui rilievi. Proprio tra pomeriggio e sera non è da escludere la formazione di rovesci e qualche temporale (fenomeni irregolari ma localmente anche intensi) in Appennino con occasionali sconfinamenti alla costa Ligure e più isolatamente sui rilievi Alpini e Prealpini in locale sconfinamento alle aree di pianura adiacenti di Piemonte e ovest Lombardia tra sera e inizio prossima notte. Fenomeni in esaurimento in serata sui rilievi, altrove nella prossima notte. Temperature calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 30-33°C (qualcosa in meno su aree costiere, Veneto e Friuli). Fino ai 23-25°C in montagna a media quota.

Domani e lunedì tornerà invece più instabilità con possibilità di rovesci e temporali in particolare nelle ore pomeridiane-serali dai rilievi specie Alpini e Prealpini in locale estensione alla pianura a nord del Po. Il tutto in attesa di un possibile passaggio temporalesco più organizzato tra martedì e mercoledì ad opera di un impulso perturbato Atlantico. Passaggio che potrebbe risultare anche piuttosto intenso dati i contrasti termici. Seguiremo l’evoluzione nei prossimi aggiornamenti.

Aggiornamento meteo nord Italia 14/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! Le nostre regioni si trovano contese tra l’alta pressione di matrice Africana è infiltrazioni instabili Atlantiche. Ne consegue un tempo non del tutto instabile ma nemmeno del tutto soleggiato e con disturbi temporaleschi. Dopo i rovesci/temporali anche intensi di ieri, tra la notte appena passata e queste prime ore del mattino rovesci e qualche temporale (irregolari ma localmente intensi) stanno interessando nord Piemonte e alta Lombardia.

Situazione meteo 14/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Tra mattina e prime ore pomeridiane rovesci/temporali irregolari ma localmente anche intensi potranno interessare, in estensione da ovest verso est, i rilievi Alpini/Prealpini di Lombardia e Triveneto con possibile coinvolgimento delle aree di pianura adiacenti. Nel pomeriggio un pó di instabilità sarà possibile sui settori Alpini e Prealpini (isolatamente in Appennino) con rovesci e locali temporali. Tra tardo pomeriggio e sera possibile sviluppo di qualche rovescio o temporale anche sulle aree di pianura, specie su est Lombardia, Emilia, Veneto e Friuli ma occasionali possibili anche sul basso Piemonte. Tenderà nel frattempo a migliorare sui rilievi. Fenomeni in generale esaurimento nel corso della prossima notte. Temperature massime comprese oggi in genere tra 30-33°C alle basse quote (qualcosa in meno sulle aree costiere e qualcosa in piu sull’Emilia Romagna centro-orientale, fino ai 35°C localmente).

La giornata di Ferragosto vedrà un momentaneo rinforzo dell’alta pressione. Tempo dunque in prevalenza stabile, soleggiato e anche caldo. Faranno eccezione piovaschi o brevi temporali (più isolati rispetto a questi ultimi giorni) nelle ore pomeridiane-serali su Alpi, Prealpi, entroterra Ligure e Appennino Emiliano. Domenica tornerà invece più instabilità con possibilità di rovesci e temporali nelle ore pomeridiane-serali dai rilievi in estensione alla paunura a nord del Po. Il tutto in attesa di una possibile passata di rovesci e temporali ad inizio settimana prossima (tra lunedì e martedì) ad opera di un impulso perturbato. Seguiremo l’evoluzione.

Aggiornamento meteo nord Italia 13/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! Le nostre regioni si trovano contese tra l’alta pressione di matrice Africana e infiltrazioni instabili Atlantiche. Ne consegue un tempo tutto sommato buono ma non senza insidie temporalesche. Dopo i rovesci/temporali anche intensi di ieri pomeriggio/sera su Alpi/Prealpi in estensione alla pianura Piemontese-Lombarda, tra la notte e queste prime ore del mattino nuovi acquazzoni e temporali si sono portati dal nord Piemonte verso la medio-alta Lombardia, anche di forte intensità.

Situazione meteo 13/08.

Andiamo a vedere cosa aspettarsi nelle prossime ore. I rovesci/temporali presenti in questi momento su parte della medio-alta Lombardia si porteranno tra mattina e inizio pomeriggio sui rilievi del Triveneto risultando localmente anche intensi. Variabilità tra pomeriggio e sera attesa poi sulle aree Alpine e Prealpine con la possibilità di piovaschi sparsi e qualche temporale in sconfinamento tra sera e inizio prossima notte alle aree di pianura Piemontesi, Lombarde occidentali e Venete nonché al resto del Friuli (fenomeni irregolari e di difficile localizzazione precisa ma anche intensi). Sul resto del nord tempo asciutto con al più innocue nubi irregolari in transito. Temperature massime alle basse quote comprese tra 30-33°C (fino ai 34-36°C sulla bassa pianura centrale). Mite gradevole in montagna.

La settimana andrà a chiudersi tra alta pressione Africana e insidie instabili Atlantiche. Nella giornata di domani già tra notte e mattina qualche rovescio o temporale da ovest verso est sarà possibile su est Piemonte, Liguria centrale, Lombardia medio-alta e occidentale e rilievi/aree di pianura adiacenti del Triveneto. Un pó di instabilità potrà poi proseguire tra pomeriggio e sera sui rilievi in genere con possibili locali sconfinamenti in serata alla pianura centro-orientale. Ferragosto trascorrerà poi con tempo in prevalenza stabile e soleggiato con pochi disturbi relegati ai rilievi (nubi irregolari e al più isolati piovaschi). Domenica invece ritornerà una certa instabilità pomeridiana-serale sui rilievi Alpini e Prealpini con sconfinamenti alla pianura a nord del Po. Seguiremo passo passo la situazione.

Aggiornamento meteo nord Italia 12/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione di matrice Africana è ben presente sulle nostre regioni. Tempo dunque in prevalenza soleggiato e anche caldo. Da segnalare però la possibilità di rovesci e temporali irregolari ma anche intensi nelle prossime ore a causa di infiltrazioni instabili Atlantiche.

Situazione meteo 12/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Addensamenti cumuliformi prenderanno vita nel pomeriggio/sera su Alpi e Prealpi e potranno dar vita a rovesci sparsi e locali temporali anche intensi sui rilievi Alpini e Prealpini in locale/occasionale sconfinamento tra sera e inizio prossima notte alle aree di pianura di nord Piemonte e Lombardia (specie medio-alta). Sul resto del nord tempo asciutto con al più innocue velature irregolari in transito dal pomeriggio. Temperature calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 32-34°C (qualche punta di 35-36°C sulla bassa pianura centro-occidentale), fino ai 24-25°C in montagna a media quota.

Nella giornata di domani già tra notte e mattina qualche rovescio o temporale da ovest verso est sarà possibile su Alpi/Prealpi centro-orientali ma anche sulla medio-alta pianura Padana. Un pó di instabilità potrà poi proseguire tra pomeriggio e sera sui setttori Alpini/Prealpini con possibili nuovi locali sconfinamenti tra sera e notte su venerdì alla pianura Piemontese-Lombarda occidentale. Il resto della settimana trascorrerà tra alta pressione Africana e infiltrazioni instabili. In un contesto discreto e alle basse quote anche caldo, avremo la possibilità di rovesci e temporali sparsi specie nelle ore pomeridiane-serali (venerdì qualche fenomeno possibile già tra notte e mattina su est Piemonte e settori a nord del Po tra Lombardia e Triveneto) specie sui rilievi ma con occasionali sconfinamenti tra le ore serali e notturne alle aree di pianura adiacenti (domenica possibili anche sui restanti settori a nord del Po). Seguiremo passo passo la situazione.

FIAMMATA AFRICANA CONFERMATA… ATTENZIONE AI PROSSIMI GIORNI.

A cura di Francesco Cazzolla

Un buongiorno a tutti i nostri lettori.

E’ sempre più probabile l’ondata calda di origine Sahariana. Anche stamani i maggiori centri di calcolo evidenziano un nuovo affondo sull’Italia e non solo, di un robusto anticiclone che porterà i suoi massimi nei prossimi giorni quasi a ridosso della nostra Penisola, con traiettoria verso Est, verso i Balcani. Ci aspettiamo un rapido aumento delle temperature, sia nei valori massimi che nelle minime, che si porteranno oltre le medie stagionali, anche di 7-10°C.

Dunque attenzione ai prossimi gironi, il caldo si farà sentire, anche in maniera marcata soprattutto al Sud e sulle due Isole Maggiori (specie la Sicilia) dove localmente la colonnina di mercurio potrà raggiungere picchi di 40°C, specialmente sulle zone interne e limitrofe. Sulla costa, invece, i termometri si manterranno un pò più bassi, ma la sensazione di disagio sarà accentuata dalla presenza dei tassi di umidità abbastanza elevati, soprattutto di notte.

Situazione che dovrebbe perdurare per buona parte della prossima settimana, quando è visto raggiungere il picco tra Giovedì e Venerdì prossimo con punte vicine anche ai 42°C, (ma non ci soffermiamo molto vista la grande distanza temporale).
Situazione diversa al Nord, (anche se non mancherà il caldo), poiché trovandosi ai margini dell’Alta pressione, infiltrazioni di aria più instabile in transito a Nord delle Alpi, potrebbero causare locali temporali e un calo delle temperature rispetto alle altre regioni del nostro Paese.

http://www.meteociel.fr/

Diffidate di chi dice che subito dopo Ferragosto ci sarà la rottura dell’Estate, infatti come già detto l’Anticiclone avrà vita dura, e per ora è visto ritornare sui suoi passi solamente verso la fine della 3° decade del mese di Agosto, che si preannuncia infuocato.

Aggiornamento meteo nord Italia 11/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione di matrice Africana è ben presente sulle nostre regioni. Tempo dunque in prevalenza soleggiato e anche caldo. Da segnalare tuttavia la possibilità di qualche temporale di calore nelle prossime ore a causa di lievi infitrazioni instabili, un pó come avvenuto nel pomeriggio/sera di ieri. Già stamattina si nota qualche disturbo nuvoloso su rilievi e aree limitrofe ma si tratta di nubi innocue.

Situazione meteo 11/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Tempo tutto sommato buono. Addensamenti saranno tuttavia possibili su rilievi e aree limitrofe. Tra pomeriggio e sera l’attività cumuliforme potrà dar vita a rovesci sparsi e temporali anche intensi sui rilievi Alpini e Prealpini in locale sconfinamento serale alle pedemontane Piemontesi e Lombarde occidentali e alla pianura Veneta-Friulana (fenomeni di difficile localizzazione precisa); qualche isolato piovasco o temporale sarà possibile nel pomeriggio anche in Appennino con occasionali sconfinamenti alle aree di pianura adiacenti. Temperature calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 32-34°C (qualche punta di 35-36°C sulla bassa pianura centro-occidentale), fino ai 24-25°C in montagna a media quota.

Nei prossimi giorni e dunque nel proseguo della settimana, le nostre regioni si troveanno contese tra alta pressione Africana e infiltrazioni instabili Atlantiche. Ne conseguirà un tempo non del tutto brutto ma nemmeno del tutto stabile e soleggiato. In un contesto discreto e alle basse quote ancora caldo, avremo un pó tutti i giorni la possibilità di rovesci e temporali sparsi specie nelle ore pomeridiane-serali (giovedì probabilmente possibili già al mattino) sui rilievi ma con possibili sconfinamenti alle aree di pianura tra le ore serali e notturne specie domani e giovedì tra Piemonte e Lombardia mentre venerdì un pó su tutta la pianura a nord del Po. La giornata di Ferragosto potrà trascorrere quindi con qualche disturbo in particolare sui rilievi, ad oggi basso il rischio di fenomeni altrove.

Aggiornamento meteo nord Italia 10/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione di matrice Africana è ben presente sulle nostre regioni. Tempo dunque in prevalenza stabile e con temperature calde. Da segnalare tuttavia la possibilità di qualche locale fenomeno nelle prossime ore a causa di lievi infitrazioni instabili.

Situazione meteo 10/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sulle nostre regioni. Addensamenti saranno possibili nel pomeriggio/sera su Alpi e Prealpi (stratificazioni possibili sul resto dei settori a nord del Po). Tra pomeriggio e sera l’attività cumuliforme potrà dar vita a qualche rovescio o breve temporale sui rilievi Alpini e Prealpini in locale sconfinamento alle pedemontane Piemontesi in serata (fenomeni generalmente irregolari e di difficile localizzazione precisa). Temperature in rialzo e quindi calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 32-35°C, fino ai 24-25°C in montagna a media quota.

Domani e mercoledì le infiltrazioni instabili Atlantiche ptoranno divenire un pó più minacciose con qualche temporale in più nelle ore pomeridiane-serali (in un contesto tutto sommato buono e anche caldo) su Alpi/Prealpi con possibili sconfinamenti domani specie sulle vicine pedemontane e tra mercoledì sera e notte su giovedì possibili locali anche sulle zone di pianura a nord del Po di Piemonte e ovest Lombardia. Situazione simile nella seconda parte della settimana. In un contesto tutto sommato buono e anche caldo alle basse quote (senza particolari eccessi), avremo la possibilità di rovesci/temporali irregolari ma anche intensi tra le ore pomeridiane e notturne e in particolare sui rilievi soprattutto Alpini e Prealpini con locale coinvolgimento delle aree di pianura centro-occidentali giovedì e venerdì possibili anche sul resto della pianura a nord del Po. Seguiremo passo passo l’evoluzione anche in vista del Ferragosto che ad oggi potrà trascorrere quindi con qualche disturbo sui rilievi.

Le temperature registrate oggi alle ore 15.

A cura di Lorenzo Colangelo
Andri Thana e Alessio Macerola.

Le temperature registrate oggi alle ore 15.
Le città più calde🔥.
37 gradi= Roma Firenze e Grosseto
36gradi = Cagliari
35gradi= Pisa, Napoli, Marina di Ginosa.
34gradi Perugia, Salerno Pont, Milano, Ferrara, Alghero, Foggia Amendola.
33gradi= Parma, Istrana, Verona, Treviso, Caserta.

Le città più fresche🌬
26gradi= Gela
28gradi=Rimini, Lampedusa, Messina
29gradi=Ancona, Gioia del colle, Genova, Bari, Brindisi e Palermo.

Si possono osservare valori di temperatura più elevati sui settori del medio alto Tirreno, pianura padana centro orientale.
Le altre zone registrano valori tra i 28 e 32 gradi, più fresche le regioni meridionali rispetto al resto del paese.

Aggiornamento meteo nord Italia 09/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni. Una risalita di aria calda dal nord Africa interessa buona parte dell’Europa occidentale mentre la nostra penisola risulta ai margini e solo sfiorata. Temperature dunque calde ma senza particolari eccessi. Da segnalare inoltre la possibilità di qualche locale fenomeno di calore nelle prossime ore.

Situazione meteo 09/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sulle nostre regioni. Qualche addensamento maggiore (cumuliforme) sarà possibile sui rilievi. Tra pomeriggio e sera qualche isolato piovasco o breve temporale sarà possibile sui rilievi Alpini e Prealpini in occasionale estensione ai fondovalle (difficile localizzazione precisa). Temperature in rialzo e quindi calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 33-35°C, fino ai 24-25°C in montagna a media quota.

Situazione meteo quasi invariata nella prima parte della prossima settimana con alta pressione presente, sole prevalente e caldo. Da segnalare però infiltrazioni instabili che potranno dare un pó di fastidio e causare qualche rovescio o temporale in più nelle ore pomeridiane-serali su Alpi/Prealpi con sconfinamenti sui settori di pianura, specie martedì su quelli limitrofi ai rilievi e mercoledì possibili locali anche sul resto delle zone pianeggianti e fin sulla Liguria. Nella seconda parte della settimana sembrerebbe che l’alta pressione possa cedere. Correnti instabili avranno così vita più facile e avremo la possibilità di rovesci/temporali anche intensi un pó tutti i giorni specie tra le ore pomeridiane e notturne e in particolare sulle aree Alpine e Prealpine con locale coinvolgimento delle aree di pianura a nord del Po ma venerdì pare anche del resto del nord. Seguiremo passo passo la situazione in vista anche del Ferragosto che potrà quindi ad oggi trascorrere con qualche disturbo.

Aggiornamento meteo nord Italia 08/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni mentre un’area depressionaria rimane isolata nei pressi del sud Italia. Una risalita di aria calda dal nord Africa interessa la Penisola Iberica e buona parte della Francia mentre la nostra penisola risulta ai margini e solo sfiorata. Temperature dunque sì in aumento ma senza particolari eccessi. Da segnalare inoltre la presenza di lievi infiltrazioni instabili che potranno nelle prossime ore causare qualche locale disturbo.

Situazione meteo 08/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sulle nostre regioni. Qualche addensamento maggiore (cumuliforme) sarà possibile sui rilievi. Tra pomeriggio e sera qualche isolato piovasco o breve temporale sarà possibile sui rilievi Alpini, specie quelli più alti e solo in occasionale estensione ai fondovalle (difficile localizzazione precisa). Temperature in rialzo e quindi calde con punte massime alle basse quote comprese in genere tra 32-34°C, fino ai 23-25°C in montagna a media quota.

La settimana si chiuderà con alta pressione ben presente sulle nostre regioni e con temperature decisamente calde alle basse quote (la risalita di aria calda Africana non vi interesserà come detto in pieno ma si farà comunque marginalmente sentire). Non mancheranno dei disturbi a causa di lievi infitrazioni instabili e in particolare nelle ore pomeridiane-serali saranno possibili anche domani isolati rovesci e qualche temporale tra Alpi e Prealpi. Situazione simile nella prima parte della prossima settimana con sole prevalente e caldo che sarà ben presente. Da segnalare infiltrazioni instabili più minacciose con qualche temporale in più nelle ore pomeridiane-serali su Alpi/Prealpi, sconfinamenti sulla pianura a nord del Po possibili martedì-mercoledì. Seguiremo l’evoluzione.

Aggiornamento meteo nord Italia 07/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’anticiclone è ben presente sulle nostre regioni (dalla mappa sotto notate alta pressione addirittura fin sulla Scandinavia) mentre un’isolata area depressionaria rimane isolata nei pressi del sud Italia. Una risalita di aria calda dal nord Africa interessa la Penisola Iberica e buona parte della Francia mentre la nostra penisola risulta ai margini e solo sfiorata. Temperature dunque sì calde ma senza particolari eccessi. Da segnalare inoltre la presenza di lievi infiltrazioni instabili che potranno nelle prossime ore causare qualche locale disturbo.

Situazione mmeteo 07/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sulle nostre regioni. Qualche addensamento maggiore (cumuliforme) sarà possibile nelle ore pomeridiane-serali sui rilievi specie Alpini e Prealpini. Proprio tra pomeriggio e sera qualche rovescio o temporale (fenomeni irregolari) sarà possibile sui settori Alpini e Prealpini della Lombardia centro-orientale e del Triveneto, occasionali piovaschi (dubbio innesco) sulle Alpi occidentali. Temperature calde con massime alle basse quote comprese in genere tra 30-32°C, intorno ai 22-23°C in montagna a media quota.

La settimana si chiuderà con alta pressione ben presente sulle nostre regioni e con temperature pienamente estive (in lieve aumento domani e domenica rispetto ad oggi) a causa dell’aria calda Africana che tuttavia continuerà ad essere più presente ad ovest della nostra penisola. Non mancheranno dei disturbi a causa di lievi infitrazioni instabili e in particolare nelle ore pomeridiane-serali saranno possibili isolati rovesci e qualche temporale tra Alpi e Prealpi. Situazione simile ad oggi nella prima parte della prossima settimana con sole prevalente e caldo. Farà eccezione qualche temporale in più nelle ore pomeridiane-serali su Alpi/Prealpi e occasionali sulle aree limitrofe. Seguiremo l’evoluzione.

Aggiornamento meteo nord Italia 06/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è in rimonta da ovest mentre nei pressi del sud Italia è presente un’isolata area depressionaria. Un’ondata di caldo è pronta ad interessare Penisola Iberica e Francia a causa della risalita di aria calda dal nord Africa mentre la nostra penisola risulta ai margini. Tempo dunque in prevalenza stabile, soleggiato e con rialzo termico seppur lievi infiltrazioni instabili potranno nelle prossime ore causare qualche locale disturbo. Un pó di nuvolosità è presente stamattina su basso Triveneto ed Emilia Romagna orientale ma innocue e in dissolvimento nel corso della mattinata.

Situazione meteo 06/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Tempo tutto sommato. Attività cumuliforme sarà possibile nelle ore pomeridiane-serali sui rilievi, più marcata su Alpi/Prealpi del Triveneto dove sarà possibile qualche rovescio o breve temporale in esaurimento nel corso della serata. Qualche locale fenomeno potrà marginalmente coinvolgere anche i settori Alpini e Prealpini della Lombardia nord-orientale ma occasionali. Sul resto del nord cielo tra sereno e parzialmente nuvoloso per qualche innocua nube in transito specie alta (stratificazioni), qualche addensamento maggiore sul resto del Triveneto e sull’Emilia Romagna orientale tra pomeriggio e sera. Temperature massime comprese tra 28-30°C in genere alle basse quote con qualche punta di 31°C possibile sulla pianura centro-occidentale; mite/gradevole montagna.

La settimana in corso si chiuderà con alta pressione ben presente sulle nostre regioni e con temperature pienamente estive ma senza particolari eccessi in quanto la risalita calda dal nord Africa resterà confinata ad ovest e al più sfiorerà i nostri settori. Non mancheranno dei disturbi a causa di lievi infitrazioni instabili e in particolare nelle ore pomeridiane-serali saranno possibili isolati rovesci e qualche temporale tra Alpi e Prealpi, domani soprattutto orientali e poi sabato/domenica anche su quelle centro-occidentali.

Aggiornamento meteo nord Italia 05/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’area depressionaria responsabile dei rovesci/temporali di ieri ad est e di lunedì un pó ovunque si sta ormai allontanando dalle nostre regioni e andrà ad isolarsi nei prossimi giorni verso il sud Italia. Nel frattempo l’alta pressione da ovest tende a rimontare. Spazio dunque ad un netto miglioramento anche se residui disturbi su alcune aree saranno ancora possibili. In questo momento abbiamo ancora una certa nuvolosità su Veneto, Friuli ed Emilia Romagna orientale con qualche locale piovasco.

Situazione meteo 05/08.

Nel corso della giornata odierna il tempo si manterrà in prevalenza stabile con cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso. Qualche residuo addensamento sarà ancora possibile su basso Triveneto ed Emilia Romagna orientale ma senza fenomeni di rilievo e con aperture via via più ampie dal tardo pomeriggio/sera. Nuova nuvolosità potrebbe ripresentarsi nella prossima notte ancora su basso Triveneto ed Emilia Romagna orientale, fin verso il Mantovano ma in genere innocua e in dissolvimento da inizio mattina di domani, al più qualche piovasco in Romagna. Temperature massime comprese oggi tra 27-29°C alle basse quote, qualcosa in meno su Veneto, Friuli ed Emilia Romagna orientale. Mite gradevole in montagna.

L’alta pressione insisterà sulle nostre regioni per tutta la settimana, risultando Afro-Azzorriana ma stavolta il contributo di aria calda dal nord Africa rimarrà relegato più ad ovest della nostra penisola (tra Penisola Iberica e Francia) proprio a causa della presenza dell’area depressionario isolata nei pressi del sud Italia e al più lambirà nel weekend l’estremo nordovest. Avremo quindi un proseguo di settimana con tempo si in prevalenza stabile e soleggiato e con temperature tipiche estive ma senza un’ondata di caldo vera e propria. Giovedì/venerdì avremo la possibilità di qualche rovescio o temporale nel pomeriggio/sera su Alpi/Prealpi orientali, sabato e domenica anche sul resto di Alpi e Prealpi.

Aggiornamento meteo nord Italia 04/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! Le nostre regioni si trovano sotto l’influenza di correnti fresche/instabili seppur l’alta pressione sta già bussando alla porta del nordovest. Un risveglio praticamente autunnale sulle nostre regioni con qualche spolverata di neve visibile sulle Alpi centro-orientali intorno ai 3000 metri. L’impulso perturbato che ha portato piogge, rovesci e temporali anche intensi nella giornata di ieri sta causando ancora disturbi su alcune zone delle nostre regioni in questo momento con nubi e qualche pioggia ancora in atto su est Piemonte, Lombardia e Triveneto, in genere deboli/moderata ma si segnala anche un temporale intenso sulle Prealpi Venete occidentali. Anche nelle prossime ore avremo qualche disturbo con tendenza però a graduale miglioramento.

Situazione meteo 04/08.

Enttiamo nei dettagli per le prossime ore. Nel pomeriggio la possibilità di nuovi rovesci, localmente anche a carattere di temporale, la avremo in particolare sulla Lombardia orientale (da Prealpi in giù), sul Triveneto e sull’Emilia Romagna centro-orientale con fenomeni localmente intensi. Tendenza ad esaurimento dei rovesci tra tardo pomeriggio e sera a partire da nord con aperture, qualche fenomeno resisterà fin verso la mattina di domani su basso Triveneto ed Emilia Romagna orientale. Sul resto del nord pomeriggio/sera con tempo stabile e con anche aperture. Temperature massime comprese oggi tra 27-29°C al nordovest, qualcosa in meno sul resto del nord. Fresco in montagna.

A partire da domani l’alta pressione rimonterà da ovest sulle nostre regioni e ci garantirà un proseguo della settimana in prevalenza stabile e soleggiato con aumento termico. Stavolta il contributo di aria Africana resterà ad ovest della nostra penisola….avremo quindi si un pó di caldo ma senza eccessi e sopportabile. Da segnalare a partire da giovedì la possibilità di qualche locale disturbo pomeridiano-serale tra Alpi e Prealpi ma ne riparleremo.

Aggiornamento meteo nord Italia 03/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione nel corso della giornata di ieri è ceduta sulle nostre regioni lasciando spazio alle correnti instabili Atlantiche. Un primo impulso instabile ci ha interessati tra il pomeriggio di ieri e la scorsa notte con rovesci e soprattutto temporali da Alpi/Prealpi in estensione alla pianura, irregolari ma anche forti. Nella giornata odierna entrerà in azione un secondo impulso instabile, accompagnato da aria più fredda. Aspettiamoci dunque nuovi rovesci e temporali anche di forte intensità con un sensibile calo termico al seguito. In questo momento qualche rovescio è presente su ovest Liguria, sud-ovest Piemonte e basso Triveneto.

Situazione meteo 03/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. A partire dalla tarda mattina e poi soprattutto nel corso delle ore pomeridiane-serali entrerà nel vivo l’instabilità con rovesci e temporali sparsi sulle aree Alpine e Prealpine ma con coinvolgimento del resto del nordovest, dell’Emilia Romagna, del resto della Lombardia e del resto del Triveneto. Sarà lecito aspettarsi un pó ovunque fenomeni anche intensi e in caso di temporale con locali grandinate e raffiche di vento. Il passaggio temporalesco potrebbe risultare più incisivo su Lombardia (medio-alta pianura e settori centro-orientali) e sui rilievi del Triveneto in termini di accumuli, altrove fenomeni più irregolari ma non per questo meno intensi in caso di temporale. Come si nota dalla mappa qui sotto, è probabile la formazione di una linea temporalesca anche particolarmente violenta sulla Lombardia.

Tra stasera e la prossima notte netto miglioramento al nordovest mentre piogge e qualche rovescio potranno insistere fino alla mattina di domani tra est Lombardia, centro-est Emilia Romagna e Triveneto con una situazione più autunnale che estiva. Rovesci che potranno poi insistere anche tra pomeriggio e sera su Veneto, Friuli, Mantovano e centro-est Emilia Romagna con tenenza ad esaurimento a partire dalla sera. Andrà meglio domani al nordovest our con anche qui una situazione termica fresca. Da mercoledì alta pressione in rimonta da ovest.

Aggiornamento meteo nord Italia 02/08/2020.

A cura di Flavio Milani

Buongiorno a tutti e buona domenica! L’alta pressione nella giornata di oggi tenderà a cedere sulle nostre regioni e un impulso instabile Atlantico interesserà le nostre regioni. Aspettiamoci dunque un peggioramento nelle prossime ore su molte zone con rischio elevato di rovesci e soprattutto temporali anche di forte intensità. Primi segnali di cambiamento tra il pomeriggio di ieri e la notte appena trascorsa con rovesci e temporali irregolari ma anche intensi da Alpi/Prealpi alla pianura.

Situazione meteo 02/08.

Entriamo nei dettagli per le prossime ore. Dopo una mattinata in prevalenza asciutta, pur con qualche rovescio sul nordest e tra nord Piemonte e NO Lombardia, nel corso delle ore pomeridiane-serali avremo la possibilità di rovesci e temporali sparsi sulle aree Alpine e Prealpine (occasionali anche in Appennino nel pomeriggio, più isolati) con coinvolgimento graduale tra la sera e la prossima notte anche delle aree di pianura specie di Piemonte, Lombardia, ovest Veneto ed Emilia settentrionale, qualche fenomeno fin sulla Liguria e sul resto dell’Emilia occidentale. Data la grande quantità di energia preesistente sarà lecito aspettarsi fenomeni temporaleschi localmente anche forti un pó ovunque con grandinate e intense raffiche di vento. Tra sera e inizio prossima notte sulla medio-bassa Lombardia rischio di fenomeni localmente violenti con accumuli importanti. Fenomeni in attenuazione tra sera e notte sulle Alpi occidentali, pur localmente ancora possibili. Farà ancora caldo, massime comprese tra 30-33°C alle basse quote (fino ai 34-35°C sulla bassa pianura centro-occidentale) con anche afa.

I fenomeni tenderanno ad esaurirsi verso il mattino di domani ma la giornata trascorrerà poi con un nuovo impulso instabile che porterà nuovi rovesci e temporali irregolari in particolare su nordovest e settori a nord del Po, soprattutto nel pomeriggio/sera (bisognerà prestare attenzione tra Lombardia e alto Triveneto a fenomeni violenti) ma locali già dal mattino. Miglioramento da martedì. Sensibile calo termico a seguito del peggioramento.

CALDO HA LE ORE CONTATE… TEMPORALI ANCHE VIOLENTI DA MARTEDI’

A cura di Francesco Cazzolla

Buona domenica ai nostri cari lettori, che ci seguono su tutti gli aggiornamenti meteo.

Nelle ultime ore, a cavallo tra la notte di Sabato e le prime ore di Domenica 2 Agosto, al Nord si sono verificati temporali abbastanza forti, con grandinate e forti raffiche di venti, su parte della Lombardia e regioni del Nord-Est. Al Centro-Sud, invece, l’anticiclone tiene ancora sotto scacco molte regioni con le temperature che localmente raggiungono punte prossime ai 40°C, se pur almeno per oggi, la colonnina di mercurio non dovrebbe raggiungere tali valori per via della ventilazione più settentrionale . La situazione è destinata a perdurare ancora per altri due giorni, con il caldo che aumenterà nuovamente nelle giornate di Lunedì e Martedì quando ci sarà una nuova impennata termica prefrontale e nuovi disagi dovuti alla sensazione di AFA al Meridione. Infatti da Nord scivolerà un impulso di aria fresca Atlantica, e questa farà si che l’Anticiclone Nord-Africano sotto la spinta instabile, si sposti almeno temporaneamente verso Nord inglobando la nostra penisola sotto la sua fornace.

Successivamente anche il Centro-Sud subirà l’entrata di aria più fresca, questo non prima di Martedì 4 Agosto, che non solo riporterà le temperature in media, ma sarà anche responsabile delle precipitazione che attraverseranno tutta l’Italia da Nord a Sud. Attenzione ai fenomeni talvolta violenti, accompagnati da raffiche abbastanza intense e grandine di media dimensione, questo per via dei grandi contrasti termici delle due masse d’aria di origine diversa. L’instabilità dovrebbe ( e usiamo il condizionale) poi isolarsi in una goccia fredda pericolosissima al Centro-Sud, la quale potrebbe condizionale il tempo per diversi giorni almeno fino a Venerdì, mentre al Nord si instaurerebbero condizioni più stabili per via dell’espansione dell’Alta pressione delle Azzorre con punte di 30°C del tutto accettabili.

Possiamo dunque iniziare ad archiviare quest’ondata calda che è stata almeno per ora, la più calda e duratura di quest’Estate.

Aggiornamento meteo nord Italia 01/08/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ancora ben presente sulle nostre regioni e siamo nella fase clou dell’ondata di caldo Africano. Tuttavia a partire dalla serata odierna l’anticiclone inizierà a mostrare segni di cedimento e infitrazioni instabili Atlantiche potranno portare i primi temporali a partire dalle Alpi ma con coinvolgimento possibile anche di altre zone nelle ore immediatamente successive. Il tutto sarà in attesa di un’instabilità ben più marcata prevista tra domani e lunedì.

Situazione meteo 01/08.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Nelle prossime bel tempo prevalente con cielo generalmente sereno. Nel pomeriggio instabilità temporalesca sarà possibile in Appennino (specie Emilia Romagna) con fenomeni isolati ma anche forti. Tra tardo pomeriggio e sera instabilità in aumento anche sulle aree Alpine con qualche rovescio o temporale in sviluppo e con il coinvolgimento anche delle Prealpi e tra sera e inizio prossima notte qualche fenomeno non è escluso anche in pianura Veneta, Friulana, Lombarda, Piemontese ed Emiliana (fenomeni irregolari ma in caso di temporale anche di forte intensità). Giornata decisamente calda con massime comprese tra 33-35°C in genere alle basse quote (fino ai 36-37°C sulla bassa pianura centro-occidentale con locali punte di 38°C), qualcosa in meno sulle zone costiere. Mite in montagna.

Un pó di instabilità associata a rovesci e qualche temporale potrà insistete anche tra notte e mattina di domani su Prealpi centro-orientali, Friuli e Lombardia. Saremo in attesa di un impulso instabile che porterà rovesci e temporali anche intensi nel pomeriggio/sera su Alpi/Prealpi in estensione tra la sera e la notte successiva anche alle aree di pianura Piemontesi e in genere a quelle a nord del Po, verso la mattina di domenica anche all’Emilia. Bisognerà prestare attenzione un pó ovunque alla possibilità di fenomeni temporaleschi particolarmente forti con grandinate e raffiche di vento. Rovesci e temporali saranno poi nuovamente possibili nella giornata di lunedì, già al mattino su nordest ed Emilia ma poi nel pomeriggio/sera un pó ovunque con annesso calo termico apprezzabile. Per maggiori dettagli ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti.

Aggiornamento meteo nord Italia 31/07/2020.

A cura di Flavio Milani

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni e siamo nella fase clou. Tra oggi e domani avremo un’intensificazione del contributo Africano a causa di una depressione presente sull’ovest Europa che causa la risalita di aria calda dal nord Africa direttamente sulle nostre regioni. Da segnalare lievi infiltrazioni fresche/instabili che potrebbero nelle prossime ore favorire lo sviluppo di qualche locale rovescio o temporale, seppur in misura minore rispetto a ieri, quando temporali anche intensi hanno colpito le zone Alpine dal Piemonte al Trentino Alto Adige passando per la Lombardia con locali disagi (niente di rilevante da segnalare invece in pianura).

Situazione meteo 31/07.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Nelle prossime bel tempo prevalente. Avremo tuttavia attività cumuliforme sui rilievi con qualche possibilità di qualche piovasco o temporale sulle aree Alpine/Prealpine specie di nord Piemonte, Lombardia e Triveneto. In serata non è esclusa la formazione di qualche cella temporalesca su centro-est Emilia Romagna, sud-est Lombardia e sud-ovest Veneto ma di dubbio innesco ma in caso di temporale saranno possibili scrosci intensi, locali grandinate e raffiche di vento. Giornata calda con massime comprese tra 33-35°C in genere alle basse quote (fino ai 36-37°C sulla bassa pianura centro-occidentale con locali punte di 38°C), qualcosa in meno sulle zone costiere. Mite in montagna.

Domani giornata simile ad oggi, tra sole e temperature decisamente calde. Da segnalare la possibilità di rovesci e temporali serali su Alpi/Prealpi in possibile estensione tra la sera e la notte successiva alla pianura Piemontese e in genere a nord del Po. Domenica inizierà a cedere l’alta pressione con più rovesci e temporali, anche di forte intensità, nel pomeriggio/sera su Alpi, Prealpi in estensione tra sera e notte successiva sulla paunura a nord del Po. L’instabilità proseguirà poi lunedì instabile con nuovi rovesci e temporali e con un apprezzabile calo termico. Per i dettagli ne riparleremo.

Aggiornamento meteo nord Italia 30/07/2020.

A cura di Flavio Milani

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni e il contributo caldo Africano si sta via via intensificando a causa di una depressione presente sull’ovest Europa (la notate nella mappa) che causa la risalita di aria calda dal nord Africa direttamente sulle nostre regioni. Da segnalare lievi infiltrazioni fresche/instabili che potrebbero nelle prossime ore favorire lo sviluppo di qualche locale rovescio o temporale.

Situazione meteo 30/07.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Nelle prossime bel tempo prevalente. Avremo tuttavia la possibilità, specie tra pomeriggio e sera ma molto localmente anche nel corso della mattina, di rovesci e qualche temporale in sviluppo tra Alpi e Prealpi con locale coinvolgimento delle aree limitrofe. Tra sera e inizio prossima notte non esclusa la formazione di qualche temporale anche sulla pianura centro-occidentale. Si tratterà di fenomeni di difficile localizzazione precisa e di dubbio innesco ma in caso di temporale saranno possibili scrosci intensi, locali grandinate e raffiche di vento. Giornata calda con massime fino ai 32-34°C in genere alle basse quote (fino ai 35-36°C sulla bassa pianura centro-occidentale con locali punte di 37°C), qualcosa in meno sulle zone costiere. Mite in montagna.

L’alta pressione insisterà anche nei prossimi due giorni. Andremo verso la fase clou del caldo. Punte massime che saranno comprese tra 33-36°C alle basse quote, fino ai 37-38°C sulla bassa pianura centro-occidentale. Da segnalare tuttavia la possibilità di qualche isolato rovescio o temporale domani sui settori Alpini e Prealpini. Sabato possibili locali rovesci e temporali serali su Alpi/Prealpi in possibile estensione nella notte successiva alla pianura a nord del Po, preludio ad una domenica con più rovesci e temporali nel pomeriggio/sera su Alpi, Prealpi e Appennino ma anche in pianura dalla sera. L’alta pressione si starà infatti indebolendo e si potrà andare verso un lunedì instabile con nuovi rovesci e temporali e con un apprezzabile calo termico.

Aggiornamento meteo nord Italia 29/07/2020.

A cura di Flavio Milani.

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni e il contributo caldo dal nord Africa sta causando la prima vera e propria ondata calda della stagione. Tuttavia lievi infiltrazioni instabili potranno dare un pó di fastidio nelle prossime ore con possibilità di temporali irregolari ma anche intensi.

Situazione meteo 29/07.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Nelle prossime bel tempo prevalente. Tra pomeriggio e sera tuttavia rovesci e qualche temporale potranno svilupparsi tra Alpi e Prealpi con locale coinvolgimento delle aree di pianura adiacenti di Veneto e Friuli. Tra sera e inizio prossima notte possibile coinvolgimento del resto di Piemonte e Lombardia, occasionali sul Veneto occidentale e sull’Emilia settentrionale (confine Lombardo). I fenomeni saranno irregolari (difficile localizzazione precisa) ma anche di forte intensità e in caso di temporale con locali grandinate e raffiche di vento. Giornata calda con massime fino ai 32-34°C in genere alle basse quote con anche afa (fino ai 35-36°C sulla bassa pianura centro-occidentale con locali punte di 37°C), qualcosa in meno sulle zone costiere. Mite in montagna.

L’alta pressione insisterà anche nei prossimi giorni. Andremo verso la fase clou che avverrà tra venerdì e sabato a causa di un ulteriore rinforzo dell’afflusso caldo Africano. Punte massime che saranno comprese tra 33-36°C alle basse quote, fino ai 37-38°C sulla bassa pianura centro-occidentale. Da segnalare tuttavia la possibilità di qualche rovescio o temporale di calore sui rilievi Alpini e Prealpini tra pomeriggio e sera domani e venerdì (occasionali domani anche in pianura nelle ore serali). Sabato possibili locali rovesci e temporali da Alpi/Prealpi in possibile estensione alla pianura a nord del Po tra sera e notte successiva, preludio ad una domenica con più rovesci e temporali nel pomeriggio/sera a causa dell’indebolimento dell’alta pressione. Si potrà andare verso un inizio nuova settimana instabile con calo termico più apprezzabile ma di questo ne riparleremo.

Ondata di caldo,ma c’è già una via d’uscita.

Una saccatura nord-atlantica potrebbe mutare le sorti dei primi giorni di agosto.

Il transito di una depressione a carattere freddo,conseguente un rinforzo della circolazione in Atlantico,determina in questi giorni la progressiva espansione dell’anticiclone africano che,col suo carico d’aria calda,invade tutto il Mediterraneo e l’Europa meridionale,facendo schizzare il termometro prossimo ed oltre i 40 gradi.

Mappa delle temperature ad 850hPa per le ore 2 di giovedì 30 luglio.
Mappa delle temperature ad 850hPa per le ore 2 di venerdì 31 luglio
Mappa delle temperature ad 850hPa per le ore 2 di sabato 1 agosto

In molte zone,specie dorsali interne,dalla Pianura Padana ai rilievi siculi,sperimenteranno temperature piuttosto calde,con picchi piuttosto elevati durante le ore centrali della giornata.
Afa ed umidità invece si concentreranno sulle coste,con notevoli disagi fisici,specie lungo l’arco adriatico,sottoposto alle correnti da nord che scorreranno sopra il mar adriatico.

La particolare conformazione meteorologica,stante un gradiente termico piuttosto elevato,associato ad uno barico piuttosto stabile,renderà scarse se non nulle le precipitazioni a livello nazionale,o per lo meno al centro-sud.
Il Nord potrebbe risentire dell’afflusso di correnti più fresche da ovest,che riuscirebbero ad incunearsi all’interno del cupolone africano,dando vita allo sviluppo di attività cumuliforme con annessi temporali e grandinate,specie nel fine settimana.
Il progressivo invecchiamento e conseguente indebolimento dell’alta pressione,poi,potrebbe spingere i fenomeni a svilupparsi anche in Appennino e sino il centro-sud.

Ma saranno fenomeni piuttosto afosi,visto la staticità dell’aria ad 850hPa,che continuerà a mantenersi da sud con termiche di +20/22,tipiche africane.

Ne consegue che,laddove colpiranno,aumenteranno notevolmente la capacità igroscopica dell’aria.

La novità potrebbe arrivare nei primissimi giorni di agosto,con una saccatura che dal nord-atlantico proverà a spingersi verso sud,proponendo un ricambio d’aria ed un generale abbassamento delle temperature da nord a sud.

Vista la distanza temporale e la grande incertezza a riguardo,vi invitiamo a rimanere aggiornati sul nostro sito.

A cura di Giacomo De Gregorio

Aggiornamento meteo nord Italia 28/07/2020.

A cura di Flavio Milani

Buongiorno a tutti! L’alta pressione è ben presente sulle nostre regioni e il contributo caldo dal nord Africa sta divenendo sempre più presente con fase clou nei prossimi giorni. Da segnalare tuttavia la presenza di lievi infiltrazioni instabili legate ad una depressione presente sul nord Europa e che mettono in difficoltà l’alta pressione sul suo bordo settentrionale. Tali infiltrazioni saranno responsabili di qualche temporale anche forte.

Situazione meteo 28/07.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Nelle prossime ore sarà il cielo sereno o poco nuvoloso a prevalere ma maggiore nuvolosità sarà presente tra pomeriggio e sera specie su Alpi/Prealpi e aree limitrofe e sulla Liguria. Proprio tra pomeriggio e sera rovesci e qualche temporale, irregolari ma anche di forte intensità, potranno svilupparsi tra Alpi e Prealpi con possibile coinvolgimento delle aree di pianura adiacenti di nord Piemonte e ovest Lombardia. In serata non esclusa la formazione di qualche isolato temporale anche sul resto della Lombardia ma di dubbio innesco. Giornata calda con massime fino ai 30-32°C in genere alle basse quote (fino ai 34-35°C sulla bassa pianura centro-occidentale), qualcosa in meno sulle zone costiere. Mite in montagna.

L’alta pressione insisterà nei prossimi giorni con caldo Africano sempre più presente. Proseguirà quindi il periodo caldo con afa e temperature elevate soprattutto alle basse quote e con fase clou attesa tra venerdì e sabato quando potremo avere 33-35°C diffusi alle basse quote a causa di un rinforzo dell’afflusso caldo (in bassa pianura centro-occidentale fino ai 37-38°C). Da segnalare tuttavia la possibilità di qualche rovescio o temporale nelle ore pomeridiane-serali su Alpi/Prealpi, tra domani sera e la notte su giovedì possibili anche in pianura Piemontese-Lombarda, anche di forte intensità. Domenica l’alta pressione potrebbe iniziare a cedere con più temporali in un contesto ancora caldo; avvisaglie possibili già sabato pomeriggio/sera. Di questo ne riparleremo.

L’influenza dell’uomo sta cambiando il clima

L’ attività umana provoca cambiamenti nel mondo. Il nostro ecosistema è sempre più alterato dalla nostra presenza e le alterazioni nel paesaggio sono evidenti.
Il clima non sfugge alla nostra influenza, per molti ricercatori è di fatto un riscaldamento globale antropogenico e per altri i cambiamenti sono più sottili , alterando alcuni parametri bioclimatici .
Prova di ciò è che lo studio di ricerca ha riscontrato un impatto dell’attività umana sul ciclo delle stagioni dell’anno usando una tecnica chiamata impronta digitale . Questo è un termine per spiegare la separazione delle influenze umane e naturali sul clima e basa sul cambiamento climatico avvenuto nel corso degli anni.
questo studio è stato fatto da un gruppo di scienziati del Livermore National Laboratory che ha focalizzato questa analisi sulla troposfera , lo strato dell’atmosfera dove avvengono tutti i processi meteorologici .
Gli scienziati hanno preso in considerazione i cambiamenti nelle dimensioni del ciclo stagionale della temperatura troposferica in diversi punti della superficie terrestre, dando loro informazioni sui contrasti di temperatura tra i mesi più caldi e quelli più freddi dell’anno.
Grazie a quest’analisi, i ricercatori hanno scoperto che nelle regioni delle latitudini medio continentali dell’emisfero settentrionale c’è un ampio ciclo stagionale di temperatura atmosferica costituito da inverni freddi ed estati calde.
Inoltre, hanno anche rilevato che i dati di temperatura provenienti da satelliti sono coerenti con ciò che i modelli di sorteggio e che questo ritmo di stagione sta diventando sempre più forte a causa di aver aumentato le emissioni umane di anidride carbonica.
Una peculiarità di queste simulazioni effettuate in questo studio è che in metà latitudini,la dimensione degli stagionali aumenta la temperatura del ciclo e questo aumento è il risultato di unaun maggiore riscaldamento nella stagione estiva in ogni emisfero.
Sembra che il riscaldamento estivo a medie latitudini maggiori sia dovuto in parte all’essiccamento estivo della superficie terrestre.
I dati sulla temperatura della troposfera satellitare mostrano un riscaldamento medio annuo medio globale di circa 1,25 gradi Fahrenheit dal 1979 al 2016.
I ricercatori hanno anche rilevato piccoli cambiamenti nel ciclo della temperatura stagionale tropicale e una diminuzione delle dimensioni del ciclo stagionale nella regione antartica .
Ma non tutto è dovuto ad un’influenza umana in quanto ci sono altri esempi di influenze esterne come i cambiamenti naturali nella produzione di energia del sole o la variabilità dei cicli naturali come El Niño.

A cura di Sara Turco

☀️BEL TEMPO IN TUTTA ITALIA CON TEMPERATURE IN AUMENTO.☀️

A cura di Lorenzo Colangelo Andri Thana Alessio Macerola Davide Casotti.

☀️BEL TEMPO IN TUTTA ITALIA CON TEMPERATURE IN AUMENTO.☀️

Buongiorno a tutti🤗
Il rosso sarà il colore predominante delle
carte meteo di questa settimana, temperature, geopotenziali, pressione al suolo vestiranno di rosso sicuramente fino alla fine di Luglio e oltre. Siete al corrente già dell’ondata di caldo nord Africano che investirà il nostro paese e quindi degli effetti che ne scaturiranno, per questo motivo abbiamo deciso di descrivervi la situazione giorno per giorno onde evitare di farvi leggere sempre le solite cose.

🧐OGGI🧐
Da OGGI inizierà gradualmente l’afflusso di aria calda dalle zone subtropicali, complice anche la fascia di bassa pressione presente sull’Europa nord occidentale in grado appunto di favorire la risalita dell’aria calda verso il mediterraneo. Questo disegno atmosferico permetterà già nelle prossime ore un primo aumento delle temperature soprattutto nelle aree più predisposte a calura quindi; pianure interne tirreniche, Tavoliere, zone interne delle isole Maggiori, in queste zone si potranno raggiungere valori intorno i 34 36 gradi. Anche al nord, soprattutto sulla pianura padana centrale, si potrà arrivare a valori di 33 34 gradi. Andrà meglio su tutte le altre zone, specialmente in Liguria e sul nord est, in particolare su gran parte delle aree costiere, qui per oggi le temperature si attesteranno intorno i 29 31 gradi.
L’ alta pressione donerà tempo soleggiato su tutte le regioni con assenza di precipitazioni anche sui monti e con possibilità di qualche addensamento nuvoloso⛅ di poco conto sulle zone alpine.

A Domani.🧐

*NELLA FIGURA 2 LE TEMPERATURE PREVISTE PER LE ORE 15 DI OGGI.
Allargare l’immagine.🧐

Aggiornamento meteo nord Italia 27/07/2020.

A cura di Flavio Milani

Situazione meteo 27/07.

Buongiorno a tutti e buon inizio settimana! L’alta pressione nella giornata di oggi si rinforzerà ulteriormente e inizierà ad affluire aria Africana seppur per il momento non siamo ancora in presenza di un’anticiclone puro Africano. Stamattina da segnalare un pó di nubi su nordest, Alpi, Prealpi e Liguria ma innocue.

Entrando nei dettagli per la giornata odierna, poco da dire. Nelle prossime ore sarà il cielo sereno o poco nuvoloso a prevalere, qualche addensamento maggiore sui rilievi Alpini e Prealpini e sulla Liguria ma sarà nuvolosità in genere innocua. Giornata calda con massime fino ai 30-32°C in genere alle basse quote (qualche punta di 33-34°C possibile sulla bassa pianura centro-occidentale), qualcosa in meno sulle zone costiere. Massime gradevoli in montagna.

L’alta pressione insisterà nei prossimi giorni (fino a venerdì) e assumerà via via sempre di più carattere Africano, tanto che possiamo tranquillamente dire che si tratterà di un anticiclone praticamente del tutto Africano specie da metà settimana. Avremo dunque la prima vera ondata di caldo della stagione con fase clou attesa tra mercoledì e venerdì. Afa e temperature elevate soprattutto alle basse quote, dove le massime andranno fino ai 32-34°C (35-36°C in bassa pianura centro-occidentale). Da segnalare tuttavia la possibilità di nubi irregolari in transito e anche qualche rovescio o temporale nelle ore pomeridiane-serali su Alpi/Prealpi a causa di infiltrazioni instabili (ci troveremo sul bordo settentrionale dell’alta pressione), tra mercoledì sera e notte su giovedì possibili localmente anche sulle aree di pianura a nord del Po. Nel weekend possibile indebolimento dell’alta pressione con più temporali ma di questo ne riparleremo.

Aggiornamento meteo nord Italia 26/07/2020.

A cura di Flavio Milani

Buongiorno a tutti e buona domenica! L’alta pressione prosegue la sua espansione sulle nostre regioni favorendo un tempo in prevalenza stabile e asciutto. Tuttavia l’anticiclone diverrà più forte a partire da domani e nella giornata odierna rimaniamo influenzati marginalmente da infiltrazioni instabili. In questo inizio giornata notiamo infatti una certa nuvolosità irregolare su buona parte delle nostre regioni. Si tratta della coda di un fronte presente oltralpe che interessa in questo momento più direttamente i settori Alpini confinali centro-orientali, dove si registra anche qualche debole precipitazione, e che porterà qualche disturbo anche nelle prossime ore.

Entriamo nei dettagli per la giornata odierna. Sarà il tempo asciutto a prevalere con anche la presenza dei sole seppur si alternerà a nuvolosità irregolare. Dopo le prime precipitazioni in atto già stamattina presto, da fine mattina e poi nel corso del pomeriggio avremo la possibilità di qualche locale rovescio o breve temporale su nord Piemonte, Alpi centro-orientali e settori Prealpini centro-orientali. I fenomeni, che saranno irregolari ma in caso di temporale con scrosci anche intensi, proseguiranno localmente anche in serata seppur con tendenza all’esaurimento entro fine giornata. Situazione termica calda ma senza esagerare con massime fino ai 28-30°C in genere alle basse quote (qualche punta di 32°C possibile sulla bassa pianura centro-occidentale), qualcosa in meno su zone costiere, Veneto orientale e Friuli. Massime gradevoli in montagna.

Situazione meteo di domenica 26/07.

A partire dalla giornata di domani l’alta pressione si rinforzerà in maniera più decisa sulle nostre regioni e insisterà un pó per tutta la nuova settimana (inizierà a calare un pó nel fine settimana). Prenderà il via la prima vera ondata di caldo della stagione a causa di un contributo Africano via via sempre più presente. La fase clou dovrebbe arrivare tra mercoledì e venerdì, quando afa e temperature elevate saranno presenti alle basse quote, fino ai 35-36°C in bassa pianura. Bel tempo prevalente quindi per tutta la settimana, al più qualche temporale di calore da martedì su Alpi/Prealpi e aree limitrofe tra pomeriggio e notte.

PROSSIMA SETTIMANA “BOLLENTE” A SEGUIRE BREAK ESTIVO?

A cura di @francesco-cazzolla

Ci avviciniamo sempre più all’ondata calda che colpirà l’Italia dall’inizio della prossima settimana. In questo momento le correnti più fresche oceaniche stanno attraversando la nostra penisola da Nord a Sud sotto forma di venti di Maestrale, che per via dei contrasti termici, portano alla formazione dei temporali specialmente sulle zone montuose e zone limitrofe del Centro-Sud, anche abbastanza intensi ( niente a che vedere però con gli ultimi fenomeni che hanno interessato il settentrione).

Fresco che ormai ha già le ore contate, infatti si prepara ad invadere il Mediterraneo l’Anticiclone Nord-Africano ( che è stato assente, quasi da dimenticarlo sull’Italia fin dall’inizio della bella stagione), che sarà responsabile non solo dell’aumento delle temperature sia massime che minime, ma apporterà condizioni di disagio soprattutto di notte, per via dei forti tassi di umidità dovuti allo scorrimento della struttura anticiclonica sui nostri mari, la cosiddetta AFA. Apice del caldo atteso tra Giovedì e Sabato proprio a cavallo con la fine del mese di Luglio.

https://www.meteociel.fr/

Primi d Agosto cosa si prevede?
Difficile dirlo in questo momento, vista la grande distanza temporale che ci separa, ma è da un paio di corse che i grandi modelli matematici come i due colossi GFS, e ECMWF intravedono una pausa anche abbastanza intensa (presto per dirlo) per via di un affondo perturbato atlantico con direzione Nord-Nordest, che causerebbe un calo consistente delle temperature e per via dei contrasti termici elevati forti fenomeni come nubifragi e grandinate.
Ovviamente non stiamo allarmando nessuno però attenzione al prossimo futuro, perchè basterebbe un piccolo cavo d’onda per far scoppiare la scintilla, vista la grande energia che si accumulerà nei prossimi giorni.