I RICORDI SONO INDELEBILI🌨

🌨I RICORDI SONO INDELEBILI🌨
A cura di Lorenzo Colangelo
Notizie meteo Italia

Nel febbraio 2018, proprio in questo periodo, una massa d’aria di matrice siberiana si dirige verso l’Europa e il nostro Mediterraneo.
Ad innescare il movimento anti-zonale (contrario alla circolazione principale) sono un vortice polare fortemente indebolito a causa degli effetti trasmessi da un precedente riscaldamento in stratosfera e l’elevazione dell’anticiclone subtropicale fino alle altissime latitudini artiche.
La massa gelida di matrice siberiana intorno il 23-24 febbraio transita sui paesi Baltici per poi riversarsi successivamente sui comparti centro europei e del Mediterraneo.

L’aria gelida proveniente dalle steppe euro-asiatiche, entra sull’Italia domenica
25 Febbraio da nord-est.🌬
In questo frangente le regioni interessate dai fenomeni sono quelle centro settentrionali, infatti si verificano alcune deboli nevicate sulla Pianura Padana e sulle regioni dell’alto versante adriatico. In seguito la confluenza tra la massa gelida pellicolare in spostamento verso sud ovest e quella più mite e umida del Mar Tirreno, causa anche qualche nevicata su Liguria e Toscana.

Ma il 26 febbraio, giorno di particolare interesse, la neve non si limita a imbiancare
i litorali adriatici e gran parte dell’appennino centro settentrionale, ma inaspettatamente anche le città di ROMA e NAPOLI grazie a
una perturbazione in formazione sul Tirreno centrale generata per l’effetto dell’entrata delle gelide correnti siberiane sulle acque marine.
“In particolare” Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio, Puglia, Campania e Basilicata vivono momenti di vero inverno,
ma con temperature particolarmente rigide
su 4/5 dello stivale.
Tra l’altro il giorno 28 una perturbazione atlantica proveniente da ovest passa sopra il cuscinetto gelido lasciato in eredità dal precedente afflusso siberiano causando nevicate fino in pianura su Toscana, Umbria e Marche.
Viviamo di ricordi, ma questi saranno sempre dentro di noi.

Please follow and like us:
0
Tweet 20
Pin Share20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *