Domenica 19 settembre🔔🟠 Allerta ARANCIONE per rischio temporali e rischio idrogeologico su parte di Lombardia e Toscana.🔔🟡 Allerta GIALLA in sei regioni.🌧⛈ Piogge e temporali in arrivo al Nord e sulla Toscana.

Un’area perturbata in arrivo dalla Francia, nelle prossime ore, tenderà ad interessare le nostre regioni nord-occidentali estendendosi, nel corso delle prime ore di domani, al resto del Nord e su parte del Centro. Questa fase di maltempo sarà accompagnata da una intensificazione della ventilazione occidentale.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento della protezione civile nazionale.

L’avviso prevede dalla serata di oggi, sabato 18 settembre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Piemonte. Dalle prime ore di domani, domenica 19 settembre, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Toscana, specie sui settori settentrionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi, sabato 18 settembre, allerta arancione per rischio temporali su parte della Lombardia. Per la giornata di domani, domenica 19 settembre, è stata valutata allerta arancione per rischio temporali e rischio idrogeologico, su alcuni settori di Lombardia e Toscana. Allerta gialla in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Umbria, parte di Piemonte, Toscana e sul resto della Lombardia.  

Fonte:dipartimento protezione civile nazionale

Please follow and like us:
0
20
Pin Share20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *