Dopo il lungo periodo freddo possibile fase più mite sull’Italia.

Stiamo assistendo ad uno dei mesi di Aprile più freddi degli ultimi decenni sull’Italia.

In molte regioni Italiane le temperature risultano in modo costante sotto la media da diversi giorni.

Le precipitazioni risultano a tratti anche sotto forma di neve anche a quote relativamente basse per il periodo.

Nei prossimi giorni assisteremo ad un lento ma graduale aumento della temperatura, anche se sarà per il momento effimero, perché in molte località si dovrebbe restare con valori termici leggermente sotto la media di riferimento.

Nel corso della prossima settimana delle  alte pressioni posizionate tra Islanda-Groenlandia-Regno Unito dovrebbero dirottare dei vortici di bassa pressione sul vicino atlantico e sulla penisola Iberica, tutto ciò potrebbe causare sul mediterraneo centrale e quindi sulla nostra Italia specie su quella centrale e meridionale una risposta calda dal nord Africa con correnti da scirocco.

Sul nord dell’Italia invece il flusso meridionale potrebbe invece determinare delle precipitazioni.

La situazione comunque è molto dinamica, quindi c’è da aggiornarsi.

A cura di Centra Massimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *