❄IL NORD ATTENDE LA NEVE.❄

A cura di Davide Casotti, Lorenzo Colangelo e Andri Thana.
❄IL NORD ATTENDE LA NEVE.❄
Mentre è in atto una moderata irruzione di aria fredda di stampo artico-marittimo, con annessi fenomeni nevosi fino a bassa quota al centro-nord, si scorgono già le avvisaglie, in pieno oceano Atlantico, di un corposo e imminente peggioramento che andrà ad investire il centro-nord tra domenica sera e lunedì pomeriggio.


🧐ANALISI🧐
Il maltempo sarà causato da un profondo ciclone extratropicale con centro bassopressorio tra le Isole Britanniche 🇬🇧 e la Francia🇫🇷.
Le precipitazioni che coinvolgeranno la Pianura Padana potranno assumere anche connotati nevosi.❄
Andando ad analizzare nel dettaglio la sinottica, possiamo dire che le prime avvisaglie immacolate❄, compariranno nella tarda serata di Domenica tra Liguria, basso Piemonte e Lombardia: l’aria mite in risalita da sud-ovest scorrerà su un solido cuscinetto di aria fredda presente nei bassi strati dell’atmosfera padana, determinando la comparsa di fiocchi molto spesso numerosi e a larghe falde.
Con l’avvento del nuovo giorno (Lunedi 28) le precipitazioni si estenderanno anche al resto del Nord determinando nevicate diffuse e a tratti intense specie tra la notte e il primo mattino.

Le zone più colpite dalle nevicate saranno la Lombardia centro-orientale e l’alta Emilia (in media con quantitativi di 10-15 cm).
Sul Piemonte invece, gli accumuli di neve al suolo, data la disposizione delle correnti, (in ombra) saranno pressoché minori (in media 1-4 cm).
Nevicate inizialmente anche su Veneto e Friuli con fiocchi fino a Venezia (nella notte) e neve al suolo mediamente tra i 4 e gli 8 cm nella pianura interna. Su queste regioni, a partire dall’alba, (ore 7/8 del mattino) un richiamo di aria mite tramuterà la neve in pioggia da est verso ovest. Resisteranno solo alcune zone della pedemontana e del Vicentino dove gli accumuli potranno superare anche i 10 cm mentre più ad ovest (Lombardia) le precipitazioni continueranno ad essere nevose.
L’Emilia-Romagna purtroppo, sarà la regione meno interessata, eccetto l’area più settentrionale, (piacentino e zone vicine)
con piogge moderate fin da inizio evento.
Nel complesso [per concludere l’analisi] le temperature saranno in netto calo su tutto il nord, anche a causa delle precipitazioni, con forti venti meridionali che soffieranno sulle coste dell’alto Adriatico dove le raffiche potranno superare ampiamente i 100 km/h.

Please follow and like us:
0
20
Pin Share20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *