PUGLIA: piogge e scirocco (con raffiche over 90 km/h)

Al via una fase piovosa e particolarmente ventosa. Possibili disagi.

Il mediterraneo si approssima a diventare sede di instabilità, legata al transito di due fronti, di cui il secondo (nel weekend) risulterà particolarmente aggressivo.
Nel dettaglio, una saccatura di aria polare marittima, molto fredda sino in media troposfera, affluirà verso i settori occidentali della nostra Penisola, scatenando nevicate fino in pianura al Nord e piogge coese procedendo verso sud.
Suddetta circolazione depressionaria richiamerà aria molto umida dal Mediterraneo meridionale, associata ad un rinforzo della ventilazione dai quadranti meridionali.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image.png

Modele GFS - Carte prévisions

Dopo un primo passaggio piovoso e ventilato tra domani e giovedì, interverrà una breve pausa di qualche ore nella quale i venti ruoteranno da ponente, per poi rinforzare nuovamente da meridione. In particolar modo risulteranno da Ostro/Scirocco per la maggior parte della fase instabile, da venerdì in avanti.
Nell’immagine allegata, potete osservare la velocità media del vento, che dovrebbe avere picchi intorno ai 70/80 km/h in Adriatico, ma le raffiche potrebbero superare abbondantemente anche i 90 km/h, specie sui settori meridionali.

Modele GFS - Carte prévisions

Per cui particolare attenzione alle giornate di venerdì e sabato, da domenica ventilazione in calo e parziale rotazione da sud-ovest/ovest.
N.B: anche nelle giornate di domani e giovedì assisteremo ad un primo richiamo umido da scirocco, ma sarà meno intenso di quello atteso nel weekend.
Arrivano anche altre piogge, nel dettaglio:

Modele GFS - Carte prévisions

La rotazione del nucleo freddo attualmente sul Nord-Italia, innescata dall’approssimarsi dell’ampia bassa pressione polare, favorirà la formazione di una banda nuvolosa in seno ad un afflusso caldo, o WCB (warm conveyor belt) che si sposterà velocemente con asse Nord-Ovest/ Sud-Est, apportando piogge e temporali al Sud Italia ed anche sulla Puglia.
Suddetta circolazione andrà rinvigorendosi anche nella giornata di giovedì, avvalorata da un maggior afflusso di aria fredda e dalla formazione di un piccolo minimo di bassa pressione tra Adriatico e Ionio, che contribuirà a procurare altre piogge sparse e, successivamente, all’attenuazione della ventilazione meridionale.

Venerdì giornata con annuvolamenti sparsi e ventilazione da scirocco nuovamente in rinforzo che, come anticipato ad inizio articolo, potrà raggiungere velocità potenzialmente disagevoli. Entro sabato notte, l’aria fredda scaturita dalla circolazione polare, avrà sviluppato una nuova WCB con afflusso di piogge verso sud-est e primo calo termico a partire dai settori occidentali.
Calerà nuovamente lo scirocco, mentre l’aria più fredda ricoprirà l’intera Puglia entro la serata di domenica. Ai posteri la dinamica meteorologica per la seconda settimana di dicembre.

Rimanete aggiornati sulla nostra pagina facebook e sul nostro sito.

Giacomo De Gregorio

🔔🟠Allerta ARANCIONE mercoledì 2 dicembre su Lazio, Abruzzo, Campania e Molise
🔔🟡Allerta GIALLA su sette regioni.
🌨Neve al nord anche a bassa quota.

Maltempo: neve al Nord anche a bassa quota


Allerta arancione su Lazio, Campania, Abruzzo e Molise

Un’area di bassa pressione in arrivo dal nord-Europa verso il Mediterraneo centrale, determinerà un peggioramento delle condizioni meteo, dapprima sul nord-ovest del nostro Paese in estensione poi, nella giornata di domani, al resto dell’Italia settentrionale e centrale. la contemporanea diminuzione delle temperature, porterà, nelle regioni settentrionali, precipitazioni nevose fino a bassa quota.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del dipartimento della protezione civile.

L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, maretdì 1 dicembre, nevicate su Piemonte, Liguria ed Emilia-Romagna, inizialmente al di soprea dei 400-600 metri, in estensione, nel corso della notte a Lombardia e Veneto; quota neve in abbassamento, fino a 200-300 metri, sulle zone meridionali di Piemonte e Lombardia ed entroterra ligure, fino a quote di pianura sull’Emilia-Romagna occidentale, con apporti al suolo da deboli a moderati in pianura,, fino ad abbondanti a quote collinare. Previsti, inoltre, venti forti con raffiche di burrasca dai quadranti orientali su Emilia-Romagna e da quelli settentrionali sulla Liguria, conpossibili mareggiate lungo le coste esposte.
Dalle prime ore di domani sono attese precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio, in estensione a Campania e settori occidentali di Abruzzo e Molise, tali fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, mercoledì 2 dicembre, allerta arancione su gran parte di Lazio, Abruzzo, molise e Campania. Valutata allerta gialla sui restanti settori delle quattro regioni, sull’Umbria, su parte di Basilicata e Sicilia.

Previsioni meteo per mercoledì 02 dicembre 2020

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori interni del Lazio centro-meridionale, settori occidentali di Abruzzo e Molise e su Campania centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori costieri di Friuli Venezia Giulia e Veneto, Lombardia sud-orientale, Emilia-Romagna, Marche occidentali, Umbria, restanti settori di Lazio e Campania e su Basilicata tirrenica, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori del centro nord peninsulare, restanti settori della Basilicata e su Sardegna centro meridionale, Sicilia, Calabria meridionale, centrale ionica e settentrionale tirrenica, Puglia meridionale e settentrionale, con quantitativi cumulati deboli;

Nevicate: inizialmente fino a quote di pianura al settentrione, in esaurimento nel corso della giornata, con apporti al suolo da deboli a moderati in pianura, abbondanti alle quote superiori; al di sopra dei 700-1000 m sul versante toscano dell’Appennino settentrionale, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti, specie sui crinali; al di sopra dei 1200-1400 m sull’Appennino romagnolo e umbro-marchigiano, con apporti al suolo da deboli a moderati; al di sopra dei 1300-1600 m sull’Appennno laziale e abruzzese con abbassamento della quota neve durante la serata, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile rialzo su Toscana, Romagna, Umbria, Lazio e Sud peninsulare, in sensibile diminuzione su Piemonte, Liguria e settori alpini; massime in sensibile diminuzione sulla Pianura Padana, Romagna e Centro-Sud, in sensibile aumento sui settori costieri adriatici centro-meridionali e sulla Calabria.

Venti: inizialmente forti settentrionali su Sardegna e Liguria, con raffiche di burrasca o burrasca forte sui relativi crinali appenninici e sulla Liguria centrale; forti orientali sui settori costieri e pianeggianti di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia-Romagna con raffiche di burrasca forte sul triestino; forti dai quadranti meridionali sul Sud e sul Molise, con raffiche di burrasca sui crinali appenninici e sui rilievi della Sicilia e tendenti a rinforzare in serata fino a burrasca su zone ioniche e Puglia.

Mari: da molto mossi ad agitati il Mar Ligure, il Mar di Sardegna e l’Adriatico meridionale; molto mossi i restanti bacini occidentali lo Ionio e lo Stretto di Sicilia.

Fonte: dipartimento protezione civile nazionale

🔔🔴Allerta ROSSA meteo-idro, domenica 29 novembre, su gran parte della Sardegna
🔔🟠Allerta ARANCIONE in Calabria, Puglia e Sardegna nord-occidentale e Sud-orientale
🌩🌬Rovesci, temporali e venti forti sulla Sardegna e al Sud

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata da parte della protezione civile nazionale per la giornata di domani, domenica 29 novembre, allerta rossa su gran parte della Sardegna e allerta arancione sui restanti bacini. Valutata inoltre allerta arancione sui versanti meridionali e orientali della Calabria e su ampi settori della Puglia. Allerta gialla, infine, sull’intero territorio di Sicilia, Campania, Basilicata, Molise, Abruzzo e sui restanti settori calabresi e pugliesi.

Previsioni meteo per domenica 29 novembre 2020.

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia centro-meridionale, Basilicata orientale e settori centro-orientali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia, su Marche meridionali, Sardegna orientale e sulla Calabria ionica, con quantitativi cumulati moderati;

– isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lazio sud-orientale, Sicilia e resto del Sud peninsulare, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati;

– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Romagna, resto di Marche, Umbria orientale, Lazio orientale e tirrenico meridionale, con quantitativi cumulati deboli;

Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.

Temperature: in locale sensibile aumento le massime sul Nord-Ovest, in diminuzione localmente sensibile nei valori serali al Nord-Est.

Venti: forti: orientali su zone costiere di Veneto e Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio settentrionale e Sardegna; meridionali su tutte le zone ioniche. Tendenti a forti orientali sui restanti settori adriatici e sul resto del Sud.

Mari: molto mossi tutti i bacini, temporaneamente agitato lo Ionio.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

🔔🔴 Allerta ROSSA meteo-idro, sabato 28 novembre, su gran parte della Sardegna
🔔🟠 Allerta ARANCIONE in Sicilia, Calabria meridionale e Sardegna nord-occidentale e 🔔🟡 allerta GIALLA su Basilicata e Calabria.
⛈️

Allerta arancione in Sicilia, Calabria meridionale e Sardegna nord-occidentale

Una vasta struttura depressionaria, posizionata fra la Penisola Iberica e il Marocco, tende a spostarsi gradualmente sul Mediterraneo occidentale. La conseguente attivazione di un flusso di correnti meridionali porterà, dalla giornata di oggi, forti piogge sulla Sardegna. Domani e domenica la perturbazione interesserà tutto il Centro-Sud, ma con fenomeni più rilevanti, accompagnati da forti venti meridionali, su Sardegna, Sicilia e Calabria.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende il precedente. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dalla mattinata di domani, sabato 28 novembre, precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia, in estensione alla  Calabria, specie sui settori meridionali e ionici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, su Sicilia e Calabria, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, sabato 28 novembre, allerta rossa per rischio idrogeologico su gran parte della Sardegna e allerta arancione sui restanti bacini. Valutata inoltre allerta arancione su tutto il territorio della Sicilia e sui versanti meridionali della Calabria. Allerta gialla sull’intero territorio della Basilicata e sui restanti settori calabresi.

Previsioni meteo per domani, sabato 28 novembre 2020

Precipitazioni:

– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori orientali della Sardegna, con quantitativi cumulati elevati o puntualmente molto elevati;

– sparse, tendenti nel pomeriggio a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia e Calabria meridionale, con quantitativi cumulati da moderati a elevati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Sardegna, su Calabria, Basilicata, Campania, Lazio meridionale, Puglia meridionale, Liguria di ponente, con quantitativi cumulari da deboli a puntualmente moderati, specie su Sardegna e Calabria ionica;

– isolate, anche a carattere di rovescio, sul resto del Sud, su Molise, Abruzzo, resto di Lazio e Liguria, coste della Toscana e su Emilia Romagna orientale, con quantitativi cumulati deboli.

Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.

Temperature: in locale sensibile aumento le massime al meridione.

Venti: da forti a burrasca sud-orientali, con raffiche di burrasca forte, su Sardegna e Sicilia, in estensione alla Calabria; tendenti a forti sud-orientali su tutti i settori tirrenici e sulle zone ioniche; forti settentrionali sulla Liguria, dal pomeriggio localmente forti orientali su Toscana e alto Adriatico.

Mari: da molto mossi ad agitati tutti i bacini occidentali e meridionali.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

🔔🟠 Allerta ARANCIONE domani, 24 novembre, su parte della Sicilia.
🔔🟡 Allerta GIALLA in Calabria e sui restanti settori della Sicilia.

PREVISIONI PER DOMANI, MARTEDÌ 24 NOVEMBRE 2020

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sicilia orientale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto di Sicilia e Calabria, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in locale sensibile aumento le minime sulle regioni centro-settentrionali.

Venti: localmente forti dai quadranti settentrionali su Liguria, Puglia e settori ionici di Calabria, Basilicata e Sicilia.

Mari: localmente molto mossi il Mar Ligure, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

🔔🟠 Allerta ARANCIONE domani, lunedì 23 novembre, in Calabria e in Sicilia.
🔔🟡 Allerta GIALLA in tre regioni.
⛈ Ancora piogge e temporali sulle regioni meridionali.

Maltempo: allerta arancione sui settori ionici di Calabria e Sicilia


Ancora piogge e temporali sulle regioni meridionali

Un vortice depressionario, attualmente centrato sullo stretto di Sicilia, continua la sua lenta progressione verso sud, mantenendo condizioni di tempo spiccatamente perturbato sulle estreme regioni meridionali italiane, specie sui versanti ionici di Calabria e Sicilia.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del dipartimento.

L’avviso prevede dalle prime ore di domani, lunedì 23 novembre, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori orientali di Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, lunedì 23 novembre, allerta arancione su gran parte del settore ionico della Calabria e sulla Sicilia orientale. Valutata inoltre allerta gialla in Basilicata, sul resto della Calabria e su alcuni settori della Sicilia..

Previsioni meteo per domani 23 novembre 2020

Precipitazioni:

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria ionica e Sicilia orientale, con quantitativi cumulati localmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto di Calabria e Sicilia e su Basilicata ionica, con quantitativi cumulati deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in locale sensibile aumento sulle regioni centrali, Sardegna e Campania.

Venti: localmente forti orientali su Calabria, Sicilia e nord-orientali su Sardegna.

Mari: molto mossi il Canale di Sardegna, il Tirreno centro-meridionale settore ovest, lo Stretto di Sicilia e lo Ionio, con moto ondoso in graduale attenuazione.

Fonte: dipartimento protezione civile nazionale

🔔🔴 Allerta ROSSA anche domani, domenica 22 novembre, in Calabria
🔔🟠 Allerta ARANCIONE in 3 regioni
🔔🟡 Allerta GIALLA in 3 regioni
⛈🌬 Ancora pioggia e vento di burrasca al Sud.

Maltempo: allerta rossa in Calabria


Ancora pioggia e vento di burrasca al Sud  

Un vortice depressionario, attualmente centrato sulla Sicilia, continua la sua lenta progressione verso sud, mantenendo condizioni di tempo spiccatamente perturbato sul Meridione italiano, specie sui versanti ionici e in particolar modo su quelli della Calabria. Tale configurazione determina ancora, sempre sulle regioni meridionali, venti intensi dai quadranti orientali.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dal pomeriggio-sera di oggi, sabato 21 novembre, il persistere di venti da forti a burrasca dai quadranti orientali, con raffiche di burrasca forte, su Campania e Basilicata, in estensione alla Sicilia. Previste mareggiate lungo le coste esposte. Dal pomeriggio-sera di oggi si prevede, inoltre, il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Basilicata, in estensione alla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, domenica 22 novembre, allerta rossa su gran parte del versante ionico della Calabria e allerta arancione sul settore costiero della Basilicata, sul resto della Calabria e sulla Sicilia nord-orientale. Valutata allerta gialla su buona parte dell’Abruzzo e sui restanti territori di Basilicata e Sicilia.

Previsioni meteo per domani, 22 novembre 2020

Precipitazioni:

– diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici della Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto della Calabria, Basilicata meridionale e Sicilia occidentale ed orientale, con quantitativi cumulati moderati, fino a puntualmente elevanti su Basilicata, Calabria e Sicilia nord-orientale;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia centro-meridionale, Campania meridionale e restanti zone di Basilicata e Sicilia, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile diminuzione sulle aree pianeggianti del Nord, su regioni centrali e Sardegna

Venti: forti nord-orientali sui settori costieri toscani, Umbria, Lazio settentrionale, Sardegna e tutte le regioni meridionali, con raffiche di burrasca o burrasca forte, nella prima parte della giornata, su Campania, settori tirrenici della Basilicata, Calabria centro-settentrionale e Sardegna settentrionale ed orientale; graduale attenuazione della ventilazione dal pomeriggio.

Mari: da molto mossi ad agitati il Tirreno meridionale, il Canale di Sardegna e lo Ionio; molto mossi i restanti settori del Tirreno, il Mare di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, l’Adriatico meridionale e il Mar Ligure al largo; moto ondoso in graduale attenuazione nella seconda parte della giornata.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

🔔🔴 Allerta ROSSA domani, sabato 21 novembre, in Calabria.
🔔🟠 Allerta ARANCIONE in 4 regioni
🔔🟡 Allerta GIALLA in nove regioni
⛈🌬 Piogge e venti di burrasca al Centro-Sud.

Maltempo: allerta rossa in Calabria

20 novembre 2020
Allerta arancione in quattro regioni

Un centro depressionario attivo sul mar Tirreno e diretto verso sud, sta portando condizioni di instabilità sulle regioni centro-meridionali italiane con precipitazioni diffuse. I fenomeni persisteranno anche nella giornata di domani su tutto il Meridione, in particolare sulla Calabria, accompagnati da venti intensi provenienti dai quadranti settentrionali. Generale il calo delle temperature su gran parte del Paese.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende il precedente. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dalla mattinata di domani, sabato 21 novembre 2020, il persistere di venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte su Sardegna, Emilia- Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Campania. Forti mareggiate lungo le coste esposte.

In Calabria, a partire dal primo pomeriggio di domani, si prevedono venti da forti a burrasca nord-orientali con raffiche fino a burrasca forte. Previste forti mareggiate sulle coste esposte. Sempre sullo stesso territorio si prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, sabato 21 novembre 2020, allerta rossa su gran parte del versante ionico della Calabria; allerta arancione su Basilicata, gran parte di Puglia e Campania e su parte della Calabria. Allerta gialla in Abruzzo, Molise e su settori di Marche, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia.

Previsioni meteo per domani 21 novembre 2021

Precipitazioni:

– diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori ionici della Calabria centro-settentrionale e sui rilievi della Basilicata meridionale, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;

– diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori della Calabria centro-settentrionale e, specie nella prima parte della giornata, sul resto della Basilicata, sulla Campania orientale e meridionale e sulla Puglia centrale e ionica, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Calabria e Puglia, sui versanti ionici della Sicilia e, limitatamente alla prima parte della giornata, sui restanti settori di Campania e Puglia e su Molise e versanti adriatici dell’Abruzzo, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;

. isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto della Sicilia e, limitatamente alla prima parte della giornata, su restanti settori dell’Abruzzo e versanti orientali della Sardegna, limitatamente alle ore notturne a Lazio orientale e meridionale e Appennino marchigiano, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: nella prima parte della giornata al di sopra degli 800-1000 m sull’Appennino centrale, con sconfinamenti fino ai 600-700 m sull’Abruzzo, con apporti al suolo moderati su quest’ultimo, devoli altrove; in calo fino ai 1200-1400 m sull’Appennino campano e lucano, e dal pomeriggio-sera anche sulla Sila, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in generale diminuzione, anche sensibile, su tutta l’Italia.

Venti: da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Liguria, settori adriatici ed appenninici dell’Emilia-Romagna, settori adriatici di Veneto e Friuli Venezia Giulia e regioni centro-meridionali, con raffiche fino a burrasca forte su Liguria, Sardegna, Toscana, Campania, settori settentrionali e tirrenici del Lazio e in generale lungo i crinali appenninici.

Mari: molto agitati il Mare e Canale di Sardegna e i settore ovest del Tirreno Centro-meridionale, da molto mossi ad agitati i restanti bacini.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

⛈ 🌬️ In arrivo piogge e venti fino a burrasca forte su gran parte del Paese
🔔 🟠 Allerta ARANCIONE, venerdì 20 novembre, su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia
🔔 🟡 Allerta GIALLA in otto Regioni

Maltempo: allerta arancione su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia

Venti da forte a burrasca su gran parte del Paese

Una saccatura di origine atlantica, con un contributo di aria fredda, si muove verso sud-est e interesserà la nostra penisola nel corso delle prossime ore, determinando un peggioramento delle condizioni meteo su gran parte del Paese, soprattutto sulle regioni centro-meridionali.
Nella giornata di domani si isolerà un minimo sul Mar Tirreno che darà luogo a diffuse precipitazioni e a una intensificazione rilevante dei venti dai quadranti settentrionali.

Dalle prime ore di domani, venerdì 20 novembre, si prevedono, inoltre, venti da forti a burrasca, con raffica di burrasca forte, con raffiche di burrasca forte,  dai quadranti settentrionali, su Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, in estensione, dal pomeriggio, a Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Forti mareggiate lungo le coste esposte

Dal mattino di domani precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, interesseranno Umbria, Lazio, Molise, Sardegna, Campania e Puglia, in estensione, dal pomeriggio, a Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, venerdì 20 novembre, allerta arancione su tutto l’Abruzzo ed il Molise, sui settori centro-settentrionali della Campania e sulle aree garganiche della Puglia; allerta gialla su Lazio, Calabria, Marche, Umbria, Basilicata, sui settori orientali della Sardegna e sulle restanti parti di Campania e Puglia.

Fonte :dipartimento protezione civile nazionale

🔔🟡 Allerta GIALLA domani, mercoledì 18 novembre, su Puglia, Basilicata, Calabria e parte della Sicilia.🌧️

Previsioni meteo per domani 18 novembre 2020

Precipitazioni:

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia meridionale e settori ionici della Basilicata e delle Calabria centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata tirrenica e centrale, resto della Calabria e sulla Sicilia orientale, con quantitativi cumulati deboli, o puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su resto di Puglia e Basilicata, sui settori orientali di Abruzzo e Molise e sulla Sicilia centrale, con quantitativi cumulati generamente deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: senza variazioni significative.

Venti: localmente forti da nord-estsulle regioni centrali tirreniche e su Campania, Puglia settentrionale, Sicilia occidentale e Sardegna orientale, in attenuazione.

Mari: molto mossi il Tirreno meridionale settore ovest, il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale