STEP TO STEP

A cura di Lorenzo Colangelo e Andri Thana
🧐STEP TO STEP🧐
La fase instabile che ha interessato da giovedì scorso il nostro paese si va concludendo con le ultime precipitazioni su Sicilia e Calabria, probabilmente le regioni più colpite dall’ondata di maltempo.
Immediatamente dopo si presenteranno un paio di giorni (anche meno) di tempo discreto, ma il peggioramento annunciato a causa della goccia fredda proveniente da ovest, investirà già venerdì sera le regioni del medio alto Tirreno per poi estendersi sabato anche sul nord ovest. Durante la giornata di sabato e la notte su domenica, i fenomeni si intensificheranno anche nelle aree meridionali Tirreniche mentre domenica, con lo spostamento verso levante del minimo depressionario, il nord ovest migliorerà e le regioni adriatiche avranno un peggioramento contemporaneamente ad una certa persistenza dei fenomeni su molte altre aree centro meridionali.


Successivamente (lunedì 30 e martedi 1 dicembre) ci dovrebbe essere un afflusso di correnti più fredde orientali su quasi tutto il paese, ancora d’intensità non quantificabile, mentre un impulso più freddo diretto sulle regioni settentrionali il 3 dicembre, potrebbe preannunciare la possibilità di qualche precipitazione nevosa a bassa quota su alcune aree padane, vista una possibile interazione tra le correnti fredde orientali e quelle miti occidentali mediterranee.
Per informazioni più dettagliate seguite gli aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *