BIG SNOW PADANO 5/02/2015❄️

A cura di Andri Thana e Lorenzo Colangelo

BIG SNOW PADANO 5/02/2015❄️

All’inizio del febbraio 2015 il nord ovest italico (specifichiamo non tutto) venne interessato da un’abbondante e storica nevicata.
Tutto partì dalla formazione di un profondo minimo depressionario, che, instaurandosi tra la Corsica e la Sardegna, diede inizio a un forte ed esteso peggioramento delle condizioni meteorologiche.


🧐STEP to STEP🧐
Nella notte del 4 febbraio la copertura nuvolosa presente non permise alle temperature di scendere come di consueto, così che rimasero con valori attorno ai 4-6°C su buona parte della pianura padana. In quel momento, grazie alla depressione che attivó un richiamo di aria molto fredda da est già presente sui Balcani,
in concomitanza con l’inizio delle precipitazioni, fu scalzato lo strato d’aria mite preesistente sostituito con quella più fredda continentale.🥶

Le precipitazioni nevose ebbero inizio al mattino già a bassa quota e pianura, precisamente tra Emilia e Appennino ligure, con nevicate moderate dal Parmense al Bolognese..
Più sfortunata invece la Romagna dove si ebbe solo tanta pioggia, mentre con il passare delle ore i fenomeni si estesero gradualmente verso il restante nord padano.

Le precipitazioni aumentarono d’intensità anche in Lombardia, dove fino alle ore 10 persisteva la pioggia, ma intorno a quell’ora improvvisamente virò in neve, da ovest verso est, con nevicate molto abbondanti soprattutto tra Brescia/Bergamo/Cremona, mentre sul resto della regione, specialmente nel milanese, le precipitazioni scarseggiarono di più.

Idem sul Piemonte con spolverate qua e là ad eccezione del Cuneese dove si ebbe un accumulo superiore ai 50 cm…..
Nevicate insignificanti anche sul Veneto dove la pioggia mista a neve e qualche spolverata la fecero da padrone su tutto il territorio.😔

SITUAZIONE POMERIGGIO E NOTTATA IN LOMBARDIA/EMILIA❄❄❄❄❄❄❄
Mentre sulle altre regioni padane le precipitazioni iniziarono a cessare, tra Lombardia orientale ed Emilia, specie in serata, le nevicate si localizzarono in modo inteso, facendo scendere una quantità di neve a dir poco eccezionale.🌨️

Durante la nottata, in poche ore, caddero circa 40 cm di neve tra Bresciano e Cremonese, con un’intensità che creò non pochi disagi sia per i blackout notturni che per le strade completamente impraticabili.
Modenese e Piacentino ebbero anch’esse una nevicata abbondante con accumuli tra i 40/45cm.❄️
Sul Mantovano addirittura, per farvi capire l’intensità, a fine evento vennero registrati
100 mm di accumulo piovano, nonostante sia stata una zona molto vicina alle città dove si ebbero le grandi nevicate, questo a causa del richiamo di correnti più miti che alzarono un po’ la temperatura, cadde solo pioggia, come del resto sull’est Bresciano e Pavese.🤷‍♂️

Tirando le somme, le zone che hanno ricevuto le nevicate più abbondanti, come da tanto non si vedeva in pianura Padana, sono state perlopiù le città di Parma, Modena, Cremona, Brescia, Chiari, Cuneo, Reggio Emilia e l’entroterra Ligure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *