OTTOBRATA IN ARRIVO! MA ATTENZIONE AL DOPO…

Buongiorno a tutti gli appassionati meteo e della pagina NOTIZIEMETEOITALIA.

Nell’ultima decade e primi giorni della seconda, siamo stati sotto il dominio delle perturbazioni atlantiche che si gettavano sul Mediterraneo con una certa facilità. A subire maggiori conseguenze sono state le regioni Settentrionali e parte anche le centrali, con accumuli pluviometrici abbastanza significativi. Più risparmiato è stato il meridione, anche se in alcune regioni come la Campania e Calabria in primis, hanno subito pesanti precipitazioni.

La situazione però è in miglioramento, grazie all’espansione dell’Anticiclone che da Ovest avanza sempre più proponendo sul bacino del Mediterraneo il suo dominio. Alta pressione che raggiungerà i suoi massimi proprio al ridosso dell’Italia, allungandosi anche ben oltre i Balcani, garantendo un clima stabile e soleggiato. Le temperature dopo un primo momento abbastanza in sottomedia, si riporteranno in medio o leggermente sopra media, con un aumento più consistente al Sud Italia. Qui i termometri specialmente le massime, raggiungeranno valori di 5/7 °C in surplus. Aumento più contenuto al Nord lontano dai massimi della struttura anticiclonica.

Stabilità che perdurerà per buona parte della settimana, segnaliamo la presenza di nebbie sul Nord Italia e zone interne del Centro-Sud, meno probabili altrove. Di notte farà abbastanza freddo soprattutto sulle zone pianeggianti e valli, per via dell’inversione termica che si attiverà sempre più con l’aumentare dei geopotenziali in quota.

http://www.meteociel.fr/

A seguire per il prossimo fine settimana ( segnatamente da Venerdì) sembra giungere una nuova insidia atlantica che riporterebbe sul Mediterraneo un clima più autunnale ad iniziare dalle regioni settentrionali in avanzamento anche su quelle meridionali verso la fine del weekend. In un primo momento e dopo un attenta analisi sembra che il target della perturbazione possa essere le regioni settentrionali, dove qui si avranno i maggiori accumuli (tendenza da confermare vista la distanza temporale). Dopo una breve risalita termica, proprio dal weekend si assisterà a un calo netto della temperatura nei valori massimi, infatti la saccatura sembra possa pescare aria relativa fredda da Est, coinvolgendo in un circolo vizioso l’intera penisola italiana. Rimanete aggiornati sulla nostra pagina facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *