Analisi fase perturbata di giovedì relativa alla medio-alta Lombardia.

Ci troviamo in questi giorni inseriti in una circolazione fredda/instabile responsabile di un tempo non del tutto stabile.

Una nuova perturbazione da NO ha fatto il suo ingresso nelle scorse sulla nostra penisola specie verso il centro ma con prime precipitazioni che stanno interessando anche parte del nord. Sui nostri settori della medio-alta Lombardia da segnalare stamattina qualche rovescio che ha interessato le aree di pianura centro-occidentali (tra Milanese, Brianza e Bergamasco) mentre altrove tempo ancora buono. Nel pomeriggio/sera tempo tutto sommato buono, al più nubi in transito ma in un contesto ancora in prevalenza asciutto.

Nella giornata di domani la situazione cambierà. Il maltempo tenderà ad intensificarsi nella notte tra le regioni centrali e l’Emilia Romagna con la formazione di un minimo di bassa pressione proprio da quelle parti. I nostri settori rimarranno ai margini del grosso del maltempo, che pare sarà relegato in giornata al centro-sud e sulle zone del nord poste intorno al Po e a sud di esso. Tuttavia potremo assistere alla graduale diffusione di piogge o piovaschi (intensità da debole a moderata) tra notte e mattina in particolare sulle aree di pianura, pedemontane e Prealpi; sulle Alpi fenomeni molto scarsi o del tutto assenti. Nel pomeriggio precipitazioni deboli/moderate insisteranno ancora tra Prealpi e aree di pianura, qualche precipitazione in più in arrivo anche sulla medio-alta Valtellina. Fenomeni molto scarsi (sporadici deboli piovaschi) sui settori Alpini occidentali (Valchiavenna). In serata precipitazioni sui settori centro-orientali (medio-alta Valtellina, Bergamasco e Bresciano), asciutto altrove. Generale miglioramento nella notte su venerdì. Neve possibile durante il peggioramento da quota di media montagna.

La perturbazione non ci colpirà quindi in maniera particolarmente intensa ma non mancheranno comunque precipitazioni, da deboli a moderate. Dando uno sguardo all’accumulo di pioggia previsto a fine evento (mappa qui sotto), esso sarà più consistente (non abbondante) su Bergamasco, Bresciano, Brianza e parte del Milanese. Seguiremo in tempo reale questa fase perturbata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *