Analisi meteo prossime ore medio-alta Lombardia.

Nel corso di questo weekend una saccatura scenderà dal nord Europa verso il Mediterraneo accompagnata da aria più fredda. Come spesso accade, la perturbazione associata non interesserà in maniera consistente i nostri settori della medio-alta Lombardia a causa dello sbarramento imposto dalle Alpi ma assisteremo comunque nelle prossime ore ad un pó di instabilità.

Dopo un inizio giornata odierna in compagnia di un cielo ancora sereno, tra pomeriggio e sera assisteremo ad un progressivo aumento della nuvolosità. Dal tardo pomeriggio possibilità di piovaschi o qualche temporale sui rilievi Alpini/Prealpini (specie orientali, più occasionali altrove) in possibile estensione serale alla pianura specie tra est Bergamasco e Bresciano.

Tra notte e prime ore del mattino di domani il fronte instabile si muoverà verso sud-est lasciando ai margini gran parte dei nostri settori. Al più avremo qualche pioggia, anche a carattere di rovescio, su Bresciano e bassa Bergamasca (non escluso qualche temporale), qualche sporadica e debole nevicata sui settori Alpini di confine; sul resto della medio-alta Lombardia nubi ma fenomeni molto scarsi (locali deboli piovaschi) o del tutto assenti. Nel corso della giornata poi sarà possibile ancora qualche piovasco in particolare sul Bresciano, tra pomeriggio e sera qualche debole fenomeno possibile anche sulle aree di alta pianura in genere. Generale esaurimento dei fenomeni tra sera e inizio notte successiva.

L’effetto di questo cambiamento del tempo, che avvertiremo invece ovunque, sarà il calo termico con temperature che da domani non raggiungeranno i 20°C alle basse quote (saremo intorno ai 15-16°C), freddo ovviamente in montagna.

Rimarremo inseriti in questa circolazione instabile anche settimana prossima. Tempo buono lunedì e martedì (temperature massime non oltre 15-17°C alle basse quote) in attesa di una possibile perturbazione in avvicinamento mercoledì e che ci potrà interessare poi giovedì. Tutti gli effetti di questo peggioramento sono però ancora tutti da vedere. Seguiremo l’evoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *