BREVE PAUSA STABILE… A SEGUIRE PESANTE MALTEMPO AL CENTRO-SUD?

Buongiorno amici lettori del blog NOTIZIE METEO ITALIA.IT.

La pressione atmosferica è in lieve aumento grazie all’espansione dell’Anticiclone delle Azzorre, da Ovest preme scansando via la bassa pressione che ha causato piogge e allegamenti al Centro-Sud Italia. Per oggi ci aspettiamo gli ultimi rovesci tra la Puglia Centro-Meridionale e la Calabria, altrove il sole farà da capolinea. Le temperature specialmente sulle zone meridionali del nostro paese hanno subito un calo consistente riportandosi in media con il periodo, rimanendo anche oggi abbastanza fresche/fredde soprattutto di notte.

Come da titolo ci aspettano giornate tutto sommate abbastanza discrete con un tempo stabile e soleggiato da Nord a Sud, con la colonnina di mercurio che tenderà nuovamente ad ascendere ma senza eccessi. Mite di giorno, fresco di sera, tipico della stagione Autunnale.

PEGGIORAMENTO DAL WEEKEND?

Prende sempre più piede l’ipotesi di un nuovo peggioramento di natura atlantica sull’Italia con target questa volta le zone del Sud. Infatti le varie corse modellistiche posizionano il vortice sul basso tirreno con conseguente maltempo sulle regioni meridionali, fenomeni che salirebbero da Sud cariche di umidità caricata dalla vicina Africa. Inizialmente il maltempo si concentrerà al Nord durante il corso della Domenica con piogge e temporali che colpirebbero la Toscana, la pianura Padana, il basso Veneto, la Bassa Lombardia e parzialmente il Friuli, per poi con il passare delle ore spingersi a Sud e formare come già detto un ampio centro di bassa pressione sul Medio-Basso tirreno. Perturbazione veramente molto pericolosa, infatti i grandi centri di calcolo da giorni (da confermare) investono il Sud con quantitativi di pioggia veramente abbondanti, con rischi in alcune zone di alluvioni. Ad oggi le regioni che potrebbero essere maggiormente colpite dal maltempo risultano essere la Puglia in primis, Basilicata e Campania. Ovviamente si parla di tendenza e non vogliamo allarmare nessuno, infatti si potrebbe ancora subire sostanziali cambiamenti di posizione del vortice con conseguenza rimodulazione delle precipitazioni. Però in queste ore possiamo confermare almeno la configurazione barrica attesa proprio tra la fine del weekend e l’inizio di settimana prossima, e che l’autunno è entrato nel vivo, pronto a impossessarsi del Mediterraneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *