🔔🟡 Allerta gialla mercoledì 7 ottobre in tredici regioni
🌧💨 Piogge e venti forti su gran parte dell’Italia.

Allerta gialla su tredici Regioni

Una vasta area depressionaria, attiva sul Mare del Nord, convoglia masse d’aria umida atlantica anche verso la nostra Penisola. Un nuovo impulso perturbato  interesserĂ  da stanotte le regioni centro-settentrionali, con precipitazioni sparse, anche temporalesche e un sostanziale rinforzo della ventilazione occidentale.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, mercoledì 7 ottobre, allerta gialla su parte di Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Toscana, sull’intero territorio di Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, su alcuni settori di Campania e Calabria.

Previsioni meteo per domani, mercoledì 07 ottobre 2020

Precipitazioni:

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutte le regioni centrali peninsulari, su Campania, Basilicata, Puglia e Calabria settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna occidentale, Sardegna e dal pomeriggio su resto della Calabria e Sicilia settentrionale e nord-orientale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.

VisibilitĂ : nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in generale aumento al Centro, massime in aumento al Nord ed in calo al Sud, localmente sensibile.

Venti: forti, inizialmente da sud-ovest in progressiva rotazione da nord-ovest, su Golfo Ligure, tutti i settori tirrenici, sulle due isole maggiori e localmente su settori ionici peninsulari e Puglia, con rinforzi fino a burrasca lungo i crinali appenninici e sui settori tirrenici; localmente forti di Favonio sui settori alpini e sulla Valpadana.

Mari: molto mossi tutti i bacini occidentali, fino a localmente agitati il Mar Ligure, il Mar di Sardegna e il Tirreno centrale; tendenti a molto mossi lo Ionio e l’Adriatico centro-meridionale.

Fonte : dipartimento protezione civile nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *