🧐IL CICLONE A 360 GRADI🧐

A cura di DAVIDE CASOTTI
🧐IL CICLONE A 360 GRADI🧐
La ciclogenesi atlantica 🌩 di tipo WARM SECLUSION (che presenta cioè un nocciolo di aria calda nei bassi strati favorito dalla retrocessione del fronte caldo che venendo isolato dalle masse d’aria più fredde a causa del repentino abbassamento dei valori barici tende ad alimentare il sistema donandogli caratteristiche subtropicali) è stato denominato giustamente tempesta Alex.
Il sistema perturbato si appresta ad influenzare pesantemente il tempo atmosferico del fine settimana.

Dalla serata di oggi si attende un rinforzo dei venti sul Tirreno/Ligure e la formazione di temporali autorigeneranti⛈ che andranno a coinvolgere sempre la Liguria e le sue aree interne. Nel corso della notte su Venerdì questi temporali così insistenti verranno accompagnati da un peggioramento diffuso su quasi tutto il nord Italia (eccetto coste e litorali di Veneto e Friuli) con piogge anche intense specie su alto Piemonte e alta Lombardia occidentale per tutta la giornata di Venerdì. Sarà proprio in queste zone che si verranno a creare le condizioni adatte al supporto di eventi alluvionali⛔ di rilevante portata. Vengono ipotizzati infatti quantitativi vicini a 500mm in pochissime ore. Anche il vento 🌬 raggiungerà i 100km/h e si farà sentire soprattutto su coste 🌊 e vallate alpine 🗻.

Nella giornata di sabato il fronte principale si porterà rapidamente verso est portando piogge più intense su Veneto e Friuli🌧 (specie medioalte pianure) con raffiche di vento prossime ai 100km/h sul mare e nelle vallate alpine. Tornerà l’acqua alta a Venezia (140cm). Saranno possibili anche locali temporali, che supportati da elevati parametri di shear e elicità, potranno assumere localmente connotati di tipo supercellulare🌪.
La giornata di Domenica si preannuncia ancora instabile e a tratti perturbata.🌦⛈

Articolo pubblicato da Lorenzo Colangelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *