PROBABILE TLC NEL MAR IONICO… L’ALTA PRESSIONE NON ABBANDONA L’ITALIA

A cura di Francesco Cazzolla

Buongiorno amici lettori del blog NOTIZIE METEO ITALIA

Sicuramente avete sentito e visto tra post, Radar, satelliti ecc, che a largo del Mar Ionio ( tra le coste dell’Africa Settentrionale) prende sempre più piede un profondo vortice instabile, che si appresta a divenire un TLC Mediterraneo. I principali modelli matematici, intravedono che il vortice possa divenire abbastanza violento e la sua traiettoria dovrebbe ( salvo particolari stravolgimenti) rimanere a largo della nostra penisola, spostandosi verso la Grecia ad Est. Dunque vi chiederete a noi non succederà nulla? Partiamo dal presupposto che tale configurazione è di difficile previsione, vista la sua dinamicità, con mutamenti di traiettoria da parte del modelli anche al ridosso dell 12 ore dall’evento; che non esclude dunque un coinvolgimento in maniera più marcata l’Italia.

Ad oggi però l’obiettivo del vortice è quello di rimanere in mare, con parziale coinvolgimento delle regioni estreme meridionale come Calabria ionica, Puglia ionica e parte della Sicilia ionica. Su queste regioni, si potrebbe assistere a un maggiore coinvolgimento, con le piogge e venti anche sostenuti. Sulle restanti regioni meridionali e Centro-Settentrionali, il cieli si manteranno sereni o per lo più poco nuvolosi, con le temperature abbastanza calde per il periodo.

Superata questa fase, il tempo sul nostro Paese si manterrà ancora stabile e soleggiato, anche se non si escludono locali temporali specialmente sui monti e zone limitrofe, in un contesto altopressorio. Ancora una volta le temperature risulteranno essere oltre le medie stagionali di diversi gradi, infatti ci attendiamo temperature anche di 33-35°C, specialmente al Centro-Nord, più interessato dall’Anticiclone.

Possiamo quasi confermare che l’alta pressione avrà ancora vita lunga, infatti i maggiori centri di calcolo, evidenziano una nuova rimonta dell’anticiclone proprio tra la fine della seconda decade e l’inizio della terza, favorita dall’approfondimento del vortice instabile che si posizionerà a Sud della penisola Iberica. Di Autunno molto probabilmente questo Settembre non ne avrà, e si rischia che tale fase stabile possa perdurare per molto tempo ancora, aggravando la situazione idrica per molte regioni, soprattutto quelle del Sud, come la Puglia penalizzata dalla carenza di precipitazioni organizzate.

Dobbiamo monitorare bene tale situazione che se insisterà, ci ritroveremo ad affrontare un tema veramente delicato: la SICCITA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *