INSTABILITÀ SPARSA SU ALPI, APPENNINI E MERIDIONE🌦 CON UN POSSIBILE TLC🌪

A cura di Lorenzo Colangelo, Andri Thana, Alessio Macerola.

INSTABILITÀ SPARSA SU ALPI, APPENNINI E MERIDIONE🌦 CON UN POSSIBILE TLC🌪
Sull’ Italia la pressione è in graduale diminuzione soprattutto in quota e in corrispondenza delle regioni centro meridionali. Per quanto riguarda la giornata di oggi, e in particolar modo nel corso delle ore pomeridiane, si assisterà allo sviluppo di temporali sparsi lungo la catena alpina centro-orientale, appennino centrale e in particolar modo tra Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, qui con possibile coinvolgimento delle pianure Adriatiche. Alcune piogge colpiranno anche le regioni meridionali e il peggioramento tenderà ad interessare la Sicilia orientale, Calabria e buona parte della Lucania. In queste regioni il tempo sarà instabile anche nei prossimi giorni a causa della probabile risalita verso lo Ionio-direzione Grecia, di un ciclone mediterraneo con caratteristiche TLC (tropical-like-cyclone).

Questa struttura ha una genesi molto simile ai cicloni tropicali, quelli che si formano poco al di sopra dell’equatore, anche se in scala molto ridotta. Il ciclone ha capacità autorigenerante a causa della continua risalita d’aria calda e umida delle acque marine. Il conseguente rilascio di calore latente, per mezzo della condensazione delle masse d’aria umide, dona al ciclone ulteriore energia. Seguiremo l’evento.🧐

Sopra in figura la carta sinottica riferita alle ore centrali di domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *