Articolo previsionale nord Italia 17/08/2020.

Buonasera a tutti! Prosegue questa fase più instabile sulle nostre ad opera di correnti Atlantiche che danno fastidio all’alta pressione. Di conseguenza abbiamo lo sviluppo di rovesci e soprattutto temporali irregolari ma anche intensi localmente. Stessa situazione la avremo nella giornata di domani, che sarà l’ultima instabile. L’alta pressione tenderà infatti a rimontare poi da mercoledì.

Situazione mmeteo 18/08.

Vediamo insieme cosa aspettarci per la giornata di domani….con nuova previsione piuttosto complicata (come spesso accade in queste situazioni di instabilità irregolare) ma proviamo ad inquadrare la situazione. Nella notte avremo tempo generalmente asciutto seppur qualche rovescio o temporale non sono da escludere (residui) sulla paunura Lombarda-Veneta specie bassa, di dubbio innesco diciamo. Fenomeni comunque in esaurimento entro inizio mattina. A partire da fine mattina e poi soprattutto tra pomeriggio e sera potremo assistere allo sviluppo di nuovi rovesci irregolari localmente anche a carattere di temporale anche intenso sui settori Alpini/Prealpini centro-orientali (dunque centro-est Lombardia e Triveneto) con possibile locale coinvolgimento della pianura Lombarda orientale e del resto di Veneto e Friuli, occasionalmente sull’Emilia nord-orientale; qualche isolato rovescio o temporale saranno possibili nel pomeriggio anche in Appennino, molto sporadici sulle Alpi occidentali. Sulle zone del nord non citate giornata asciutta, al più qualche nube irregolare in transito. I fenomeni tenderanno ad esaurirsi un pó ovunque tra sera e notte successiva. Temperature massime comprese tra 30-32°C alle basse quote, qualcosa in meno sul Triveneto.

Come anticipato all’inizio, da mercoledì l’alta pressione rimonterà da ovest garantendo un proseguo di settimana in prevalenza stabile, soleggiato e con caldo in aumento (saremo tuttavia ai margini del grosso della risalita di aria calda Africana). Possibilità di qualche disturbo temporalesco nel weekend a partire da Alpi e Prealpi, tutto ancora da valutare.

Per stasera è tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *