INIZIO SETTIMANA LIEVEMENTE INSTABILE, POI RITORNA IL CALDO, E PER FINE MESE ROTTURA ESTIVA?

A cura di Francesco Cazzolla

Buongiorno a tutti e buona Domenica

Negli ultimi giorni abbiamo accennato ad una nuova probabile ondata calda che potrebbe interessare la nostra Penisola dal 20 Agosto, ad opera di un robusto campo anticiclonico di matrice calda Sahariana spinto dalla sua sede principale verso di noi da una profonda bassa pressione centrata sulle coste dell’Inghilterra.

Molto probabilmente è questa la configurazione che ci accompagnerà per buona parte della prossima settimana se non oltre verso fine mese.

Come da titolo, ci aspetta un inizio settimana leggermente instabile ad opera di un piccolo cavo d’onda, che riuscirà a scalfire leggermente l’anticiclone Africano sul suo bordo orientale. Temporali che attraverseranno l’Italia a macchia di leopardo, specialmente lato adriatico (in particolar modo le zone interne) e parte del Nord Italia. Meno esposte saranno le regioni tirreniche, più protette dall’alta pressione. Non molto per le precipitazioni ma per l’abbassamento delle temperature sarà ricordata questa piccola intrusione di aria relativamente più fresca oceanica, infatti la colonnina di mercurio per i prossimi giorni subirà un leggero calo.

https://www.meteociel.fr/

A seguire come già accennato potremmo vivere un periodo (abbastanza lungo) dettato dalla presenza dell’Anticiclone Africano specialmente al Centro-Sud, dove qui le temperature dopo una lieve flessione, ritornerebbero a salire oltre le medie stagionali.

I vari centri di calcolo ormai danno per certa questa configurazione che se si dovesse avverare riporterà la colonnina di mercurio a raggiungere nuovamente punte prossime ai 40°C, tutto accompagnato da un senso di Afa lungo le coste specialmente di notte.

Stamani però i modelli, dopo un’attenta analisi, intravedono la possibile rottura dell’Estate per fine mese, ad opera di un profondo ciclone che nei prossimi giorni stazionerà tra l’Atlantico e il centro Europa e sarà lui il maggior responsabile del richiamo prefrontale del caldo di origine Sahariana sul nostro stivale. Ovviamente questa tendenza vista la grande distanza temporale bisogna prenderla con le pinze, ma ormai ci troviamo oltre la metà del mese di Agosto e dunque potrebbe avere qualche chance in più di realizzarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *