ULTIME ORE DI CALDO, DA DOMANI LIEVE PAUSA TEMPORANEA PRIMA DI UNA NUOVA ONDATA ROVENTE

A cura di Francesco Cazzolla

Buon pomeriggio a tutti voi.

Il caldo in queste ore sta raggiungendo il suo picco. Registriamo valori ormai prossimi ai 40°C, soprattutto su Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, Campania e Toscana.


La situazione comunque è destinata ad attenuarsi in maniera lenta a partire solamente dal tardo pomeriggio della giornata di domani 15 Agosto, quando è visto transitare sulla nostra Penisola un piccolo cavo d’onda che riuscirà almeno temporaneamente ad scacciare via l’anticiclone Africano dall’Italia.


Dunque domani le temperature subiranno una leggera diminuzione specialmente nei valori massimi, che tutto sommato risulteranno ancora sopramedia.


Attenzione ad eventuali temporali ( anche intensi ) che si formeranno durante le ore centrali della giornata di Ferragosto, sui rilievi appenninici del CentroSud e sulle Alpi, con locali sconfinamenti nelle zone prossime ad essi.

Superata questa fase un pò più fresca, che ci accompagnerà per tutto il weekend, dove le temperature si manteranno più basse grazie ad una ventilazione dai quadranti Settentrionali, ci attende una nuova rimonta dell’Anticiclone subtropicale che sarà l’artefice di una nuova impennata termica al Centro-Sud.


I modelli almeno inizialmente prevedevano delle isoterme di 28°C a 1500m, che tradotte alla quota di 2 metri, si aggiravano intorno ai 40-42°C, ma ora sembra che l’ondata calda venga ritrattata sempre più.


Ci aspettiamo punte sempre alte, ma non troppo esagerate ( come ipotizzano alcuni siti meteo), ma comunque prossime localmente ai 38°C.

https://www.meteociel.fr/

Situazione diversa per il Nord Italia, infatti qui le temperature si manterranno più basse, grazie ad infiltrazioni di aria più instabile fresca oceanica, inviati da una profonda bassa pressione centrata sull’Europa Centrale, che manifesta i primi sintomi del passaggio all’Autunno ormai prossimo.

A seguire probabile nuova pausa più fresca ad opera di un nuovo piccolo cavo d’onda, ma non prima della metà della prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *