PROSSIMA SETTIMANA “BOLLENTE” A SEGUIRE BREAK ESTIVO?

A cura di @francesco-cazzolla

Ci avviciniamo sempre più all’ondata calda che colpirà l’Italia dall’inizio della prossima settimana. In questo momento le correnti più fresche oceaniche stanno attraversando la nostra penisola da Nord a Sud sotto forma di venti di Maestrale, che per via dei contrasti termici, portano alla formazione dei temporali specialmente sulle zone montuose e zone limitrofe del Centro-Sud, anche abbastanza intensi ( niente a che vedere però con gli ultimi fenomeni che hanno interessato il settentrione).

Fresco che ormai ha già le ore contate, infatti si prepara ad invadere il Mediterraneo l’Anticiclone Nord-Africano ( che è stato assente, quasi da dimenticarlo sull’Italia fin dall’inizio della bella stagione), che sarà responsabile non solo dell’aumento delle temperature sia massime che minime, ma apporterà condizioni di disagio soprattutto di notte, per via dei forti tassi di umidità dovuti allo scorrimento della struttura anticiclonica sui nostri mari, la cosiddetta AFA. Apice del caldo atteso tra Giovedì e Sabato proprio a cavallo con la fine del mese di Luglio.

https://www.meteociel.fr/

Primi d Agosto cosa si prevede?
Difficile dirlo in questo momento, vista la grande distanza temporale che ci separa, ma è da un paio di corse che i grandi modelli matematici come i due colossi GFS, e ECMWF intravedono una pausa anche abbastanza intensa (presto per dirlo) per via di un affondo perturbato atlantico con direzione Nord-Nordest, che causerebbe un calo consistente delle temperature e per via dei contrasti termici elevati forti fenomeni come nubifragi e grandinate.
Ovviamente non stiamo allarmando nessuno però attenzione al prossimo futuro, perchè basterebbe un piccolo cavo d’onda per far scoppiare la scintilla, vista la grande energia che si accumulerà nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *