SETTIMANA PROSSIMA ARRIVA L’AFRICANO…

A cura di @francesco-cazzolla

In questo momento la nostra penisola si trova spaccata in due, da una parte flagellata dai temporali anche violenti con grandinate, nubifragi e raffiche di vento di oltre 80 Km/h, che stanno causando danni ingenti a cose e persone ( vedi Milano), dall’altra parte, ovvero al Centro-Sud Italia, domina ( almeno per ora) l’anticiclone che garantisce tempo stabile ma soprattutto caldo, seguito da una forte sensazione d’afa ( responsabile della percezione della calura oltre quella realmente presente).

La situazione sarà temporaneamente più fresca nel weekend, infatti le correnti fresche oceaniche, responsabili della forte instabilità al Nord, seppur in maniera blanda, riusciranno a scalfire in parte la struttura altapressoria, infiltrandosi nel Mediterraneo sotto forma di venti di Maestrale, che causeranno un lieve calo termico su tutta l’Italia, ma soprattutto elimineranno la sensazione di afa.

Come abbiamo detto, il refrigero avrà vita breve, infatti i modelli matematici, ormai, sembrano d’accordo ad aprire la strada a un nuovo periodo molto più caldo a cavallo tra gli ultimi giorni di Luglio e la prima settimana di Agosto.

In molte regioni le temperature si spingeranno oltre i 37-38°C, ed in alcune zone specialmente interne, come la Puglia, Basilicata, le due Isole Maggiori, parte della Campania, Marche, parte del Lazio, si potranno raggiungere valori superiori ai 40°C.

Si soffrirà anche di notte, infatti il caldo sarà accentuato dalla sensazione di Afa, questo per via della natura della massa calda proveniente da cuore dell’Africa, che attraversando il Mediterraneo accumula in se umidità direttamente dal mare, rilasciandola successivamente sulla terra ferma.

Situazione che dovrebbe rimanere invariata per diversi giorni con apice proprio in concomitanza tra la fine del mese e l’inizio dell’ultimo periodo estivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *