ONDATA DI CALDO,ma arriva un primo calo termico.

Una leggera flessione dell’alta pressione,consentirà l’afflusso di correnti più fresche da ovest.

Autunno in arrivo, brusco calo termico e piogge diffuse ...

SITUAZIONE:

Un campo di alta pressione di matrice africana,continua a proteggere l’intero bacino del Mediterraneo,in seno al quale scorrono correnti piuttosto calde dal nord-africa che sono principalmente la causa delle alte temperature che continuano a registrarsi sulla nostra Penisola.In particolare tra oggi e venerdì,il continuo afflusso rovente da sud-ovest,continuerà ad inviare bollori verso le nostre zone,con caldo secco ma opprimente sui settori interni,mentre più umido sulle coste.Su quest’ultime,la situazione permarrà piuttosto delicata specie la sera/notte,con tassi di umidità che sfioreranno il 100%.

La situazione inizierà a mutare da giovedì a partire dalle regioni settentrionali,già di per loro ai margini dell’ondata di caldo.
Vediamo perchè:

Una depressione a carattere freddo,attualmente presente sulla Scandinavia,allunga una saccatura in direzione Inghilterra,formando un debole cavo d’onda in pieno atlantico.Suddetto cavetto,muoverà lentamente verso est,aprendo spiragli temporaleschi già da giovedì a partire da nord-ovest ed in successiva estensione.


Notiamo infatti come,già dalle 20 di giovedì,tutto il centro-nord sia interessato da precipitazioni abbondanti (anche temporalesche),accorpate ad un successivo calo delle temperature,grazie all’ingresso di correnti più fresche da nord-ovest.
Lentamente la calura africana verrà dissipata verso le zone di origine entro la giornata di sabato,quando sono in arrivo piogge e temporali anche al sud Italia.

Le correnti tenderanno a divenire vorticose,dando origine ad un’area di bassa pressione proprio sulla nostra Penisola,che,nel weekend,dovrebbe arenarsi a ridosso del sud-italia che,come detto poc’anzi,sarà sotto la calura almeno fino a venerdì,fino a quando le temperature potranno portarsi ancora prossime ai 40 gradi in molte zone,mentre al nord il clima tenderà velocemente a rinfrescarsi.

La situazione meteorologica,successivamente,rimane al quanto dubbiosa,stante soprattutto la depressione a nord,i quali movimenti al momento non risultano tali da delineare una possibile tendenza per la seconda settimana di Luglio.

Ragion per cui vi rimandiamo ai prossimi aggiornamenti.

A cura di Giacomo De Gregorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *