Ondata di caldo invernale nel sud America.

Diamo uno sguardo a ciò che accade nell’altra parte del mondo.

Nell’emisfero australe è inverno. In teoria in questa parte del mondo, l’inverno dovrebbe essere molto più freddo del nostro, dato che li sotto c’è il gigante dei ghiacci, sua maestà l’Antartide, dove le temperature possono raggiungere anche valori di – 70 – 80 gradi. Ma in realtà la conformazione dei continenti è diversa dalla nostra. La maggior parte delle terre emerse si trova a latitudini tropicali ed equatoriali, con solo l’estremo sud del Cile, Argentina, Australia sudorientale, Tasmania e Nuova Zelanda, soggette a ondate di freddo più frequenti; per di più abbiamo vaste distese di oceano, che inibiscono e mitigano le ondate fredde.

A volte, però, le ondate di freddo polare riescono a spingersi a latitudini davvero insolite. Questa volta però dobbiamo segnalare una, per certi versi, clamorosa ondata di caldo invernale soprattutto tra Paraguay, Bolivia, Brasile e in parte Uruguay. Da giorni le massime si attestano su valori pienamente estivi, superiori ai 30 gradi; per esempio, nella giornata odierna Asuncion, la capitale del Paraguay, ha registrato una massima di 32 gradi, le altre località sui 34 gradi; in Brasile la maggior parte delle localita viaggiava su valori over 30, come Porto Alegre, San Paolo (massima di 28 gradi), Rio de Janeiro (massima di 32 gradi); anche Curitiba, la capitale dello stato del Paranà, considerata la città più fredda del Brasile, posta a 930 metri d’altitudine, ha registrato una massima di 25 gradi 🙁.

Questa fase calda anomala continuerà ancora per un po’ di giorni, prima di essere sostituta probabilmente, da un’intensa irruzione di aria polare proveniente dal polo sud, passando per il sud Cile e Aegentina. La causa è da ricercarsi in una struttura di alta pressione posizionata proprio su queste aree, che ricordiamolo, si trovano sul tropico del capricorno, caratterizzata da isoterme più elevate del solito. A sud notiamo invece una figura di bassa pressione in prossimità delle coste del sud Cile, la quale richiama correnti più fredde da sud, foriere di temporali in Uruguay. Interessante 😊 tuttora, che sono le 18.34 locali, le temperature si aggirano sui 30 gradi nelle aree citate in precedenza 🙁🙄
Fonte mappe: windy.com, wxcharts.com, infoclimat.fr

Fonte : https://www.facebook.com/102108984757367/posts/161698475465084/

A cura di Francesco Loparco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *