Estate 2020 dove sei

Ci si chiede come mai questo mese di Giugno non ha le parvenze estive. Diciamo che, innanzi tutto, l’Europa, si sta trovando in un canale privilegiato, favorito da una particolare disposizione delle figure bariche. L’anticiclone delle Azzorre, si ritrova rintanato in atlantico e con la sua posizione fa da scivolo a fronti nord atlantici, che hanno più caratteristiche autunnali. Tutta l’Europa centro occidentale, compresa la nostra penisola, fino al sud, evento molto raro e anomalo, si trovano alle prese con fenomeni che a prima vista possono sembrare non estivi. Questa situazione è favorita anche dalla presenza di un’area di alta pressione sulla Scandinavia, la quale devia i fronti instabili e perturbati verso latitudini più basse;

infine abbiamo la totale assenza del famigerato anticiclone subtropicale africano, che si trova rintanato nei suoi luoghi di appartenenza, causa indice di convergenza intertropicale (ITCZ), più basso del solito e di conseguenza monsone di Guinea molto fiacco.

Questa situazione perdurerà ancora per molto a vedere i modelli, ma, un trend così fresco e piovoso nel mediterraneo, per quasi tutti i 3 mesi estivi, salvo rare eccezioni, come il 2002 e il 2014 e in parte il 2018, non dura in eterno. Quindi, meglio non esultare precocemente, possiamo rimanere scottati in tutti i sensi.

A cura di Francesco Loparco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *