Vortice instabile a metà settimana sull’Italia.

L’importante area di maltempo arenatasi in questi giorni al largo delle coste africane,muoverà lentamente verso levante.Calo termico su tutta la Penisola.

Continua l’afflusso di correnti molto calde dal Nord Africa lungo la linea del fronte stabilizzatosi sul Mediterraneo occidentale,lungo il quale,oltre all’aria sensibilmente afosa,scorrono flussi di sabbia in quota che hanno il merito di rendere i cieli meridionali notevolmente lattiginosi.
Diverso dicasi per il Nord Italia,che risente dei temporali da contrasto,i quali hanno portato fenomeni spesso anche molto intensi.
Una situazione abbastanza singolare,anche per le notevoli anomalie climatiche apportate,specie tra Sud peninsulare e Balcani,che hanno battuto record di calura per il mese di Maggio,trasformatosi in un mese prettamente estivo.
La situazione però è destinata a cambiare già da domani,a partire dalle regioni occidentali,dove sono attese piogge e fenomeni anche piuttosto consistenti tra Sardegna e Corsica,accompagnate da un modesto calo delle temperature sia in quota che al suolo.
Vortice che,nella giornata di martedì e mercoledì,si porterà su tutta la nostra Penisola,con un minimo centrato tra le coste campane e lo Ionio,ove vien da se che potranno verificarsi fenomeni anche intensi,specie sul centro-sud Italia.
Poderoso calo termico ovunque,anche fino a 10/15 gradi rispetto ai valori attuali.
Cieli che torneranno minacciosi ma sensibilmente più freschi,grazie alle correnti occidentali che avranno il merito di spazzare via la calura africana.
Situazione in miglioramento al Nord,con temperature in netto rialzo grazie al rinforzo dell’Anticiclone delle Azzore che,nel weekend,potrebbe tornare ad interessare tutte le nostre regioni.


Seguite i nostri aggiornamenti

A cura di Giacomo De Gregorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *